thumbnail Ciao,

Non va però scartata l'ipotesi Pastore. L'argentino ha già fatto sapere di non voler lasciare Parigi a gennaio, all'Inter però piace.

Arrivato nell'estate del 2009 all'Inter, Wesley Sneijder è stato negli ultimi anni uno dei simboli della compagine nerazzurra. Tante le sue magie ed i suoi colpi di classe che ne hanno fatto forse l'elemento più dotato dal punto di vista tecnico della compagine meneghina.

Ebbene ora la storia tra l'asso olandese e la società nerazzurra sembra essere arrivato a quel capolinea che fino a poche settimane fa nessuno poteva immaginare. Lo strappo dovuto alla richiesta dell'Inter di rinnovare spalmando il suo sontuoso ingaggio non sembra ricucibile e c'è già chi è pronto ad approfittarne.

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport infatti, il PSG starebbe preparando l'assalto decisivo a Sneijder. Il club parigino, che punta ad anticipare il Manchester United, sarebbe pronto a mettere sul tavolo 12 milioni cash per l'Inter, e 6,5 milioni annui per il giocatore per le prossime tre stagioni e mezza.

Un eventuale accordo potrebbe scatenare una reazione a catena che porterebbe l'Inter a fiondarsi su un obiettivo di vecchia data: Paulinho. I soldi ricevuti dalla cessione di Sneijder, verrebbero quindi utilizzati per provare a prendere il centrocampista del Corinthians.

Lo stesso Paulinho piace anche al PSG che però a questo punto, nel prendere Sneijder, lascerebbe agli uomini mercato dell'Inter via libera. Il brasiliano non costa poco, la sua clausola rescissoria si aggira sui 15 milioni di euro, il suo ingaggio però sarebbe assolutamente nei nuovi parametri posti da Moratti.

Il tutto senza dimenticare l'ipotesi Pastore. L'argentino ha già fatto sapere di non voler lasciare Parigi a gennaio, in casa Inter però il giocatore piace e la speranza di poterlo prendere non è tramontata.

Sullo stesso argomento