thumbnail Ciao,

Il tecnico rossonero apre all'arrivo di SuperMario, caldeggiato vivamente dall'amministratore delegato Galliani: "E' un grande giocatore, con Stephan farebbe faville".

Il Milan è ormai uscito allo scoperto. Il sogno rossonero per il mercato di gennaio ha un solo nome, Mario Balotelli. Il bad boy del Manchester City piace da sempre dalle parti di via Turati, e ieri anche il tecnico Allegri ha aperto al suo possibile arrivo.

Allegri, nella conferenza stampa pre-Zenit, ha infatti dichiarato: "Balotelli è un giocatore importante, con straordinarie qualità tecniche e fisiche, ma ha già buttato qualche anno di carriera e a ventitrè anni deve capire che il tempo vola. Sarebbe inutile arrivare a trent'anni senza aver dimostrato tutte le sue potenzialità".

"Lui ed El Shaarawy insieme al Milan? Con l'Italia stanno facendo bene ma parlare ora di Balotelli non ha senso, è del Manchester City"-
chiosa il tecnico.

In mattinata era toccato a Galliani, all'ingresso negli uffici della Lega Calcio, rinfocolare l'interesse rossonero per SuperMario, pur specificando le condizioni alla base di questa eventuale operazione: "Balotelli è un fatto sentimentale, ma adesso basta andiamo avanti...Noi dobbiamo prima vendere e arrivare a essere 26-27, sennò non entra nessuno" .

In casa Milan inoltre dovranno prestare grande attenzione ad eventuali manovre di disturbo da parte dei cugini nerazzurri. Come riportato dal 'Corriere dello Sport' infatti, l'Inter segue con interesse le evoluzioni intorno a Balotelli, e vanta con il Manchester City un diritto di prelazione in caso di cessione dell'attaccante azzurro.

Sullo stesso argomento