thumbnail Ciao,

Poco utilizzato in questa stagione, De Ceglie è stato accostato più volte ai rivali rossoneri. Ma secondo il suo procuratore non c'è nulla di vero: "Gode della fiducia di Conte".

La sessione invernale di calciomercato si avvicina e per un terzino della Juventus, chiuso dalla concorrenza di colossi stranieri del calibro di Lichsteiner, Isla e Caceres, la voglia di fare le valigie e partire per una nuova piazza, per giocare di più, può essere legittima.

Stiamo parlando di Paolo De Ceglie, eterna promessa bianconera, che finora in stagione ha raccattato solo cinque presenze da titolare e puntualmente è stato sempre sotituito durante il match.

Ma il compito di un procuratore è tanto il saper gettare benzina su fuoco nei momenti giusti, quanto a volte calmare la acque, come ha fatto Carlo Pallavicino oggi ai microfoni de 'Ilsussidario.net'. "Ho sentito che si associa De Ceglie al Milan - ha detto l'agente del difensore bianconero - ma sinceramente per me è una novità. Lui è assolutamente felice di far parte della Juve, visto che è cresciuto qui fin dalle giovanili".

Certo è che tifosi e critica non ci vanno leggeri coi giudizi nei confronti del calciatore nativo di Aosta: "A volte le critiche nei suoi riguardi - ha proseguito l'agente - sono state il frutto di troppa severità nei suoi confronti, ma è una cosa a cui siamo abituati visto che se giochi nella Juventus sei circondato da grandi aspettative".

Sempre sul punto di esplodere definitivamente, il ragazzo classe '86 si è un pò perso nell'ultimo anno ma il suo procuratore è convinto che Conte lo tenga ancora in grande considerazione... "Conte lo ha sempre stimato e continua a stimarlo", ha concluso Pallavicino. Faccenda De Ceglie chiusa o solo un grande bluff prima di qualche mossa del suo agente?

Sullo stesso argomento