thumbnail Ciao,

I nerazzurri, ormai decisi a liberarsi dell'olandese, puntano a rinforzare la mediana a gennaio. Stramaccioni vuole Paulinho. Idea Sansone per l'attacco.

A gennaio si profila una nuova rivoluzione in casa Inter. Dopo gli addii estivi di Julio Cesar, Maicon e Lucio infatti, un altro artefice del magnifico Triplete mouriniano è ad un passo dal divorzio con i nerazzurri.

Le posizioni della società e di Sneijder sembrano infatti davvero inconciliabili, e i rapporti tra le parti potrebbero ulteriormente deteriorarsi nel caso in cui il trequartista orange rifiutasse le destinazioni che l'Inter gli dovesse proporre a gennaio. L'olandese dirà sì solo ad una big del calcio europeo, Usa e Russia infatti non sono ritenute opzioni valide dal Ct Van Gaal che, per averlo al meglio in Nazionale, vorrebbe vedere Wes ancora all'opera sui piu importanti palcoscenici internazionali.

Intanto la crisi post-Juventus starebbe convincendo la società ad utilizzare l'eventuale tesoretto derivante dalla cessione di Sneijder per rimpolpare una rosa ridotta all'osso da qualche infortunio di troppo, ed apparsa non all'altezza di competere per lo Scudetto.

Come riportato oggi dal 'Corriere dello Sport', Stramaccioni avrebbe chiesto rinforzi specialmente in mezzo al campo, dove numericamente i nerazzurri soffrono, trovandosi così costretti a spremere gli stakanovisti Guarin e Cambiasso. Al tecnico piace da matti Paulinho e, per averlo a gennaio, ha rinunciato all'ingaggio di Lassana Diarra a fine agosto.

Adesso Branca proverà ad accontentarlo, in attesa di sferrare in estate un deciso assalto a Fernandinho, brasiliano in forza allo Shakhtar Donetsk.

Anche in difesa possibile l'innesto di un ulteriore rinforzo, si segue con attenzione il possente Douglas, centrale del Twente in scadenza a giugno. Trattativa facilitata dagli ottimi rapporti che intercorrono tra Moratti e il presidente del club olandese. Le alternative restano Andreolli e Rolando.

Per il reparto offensivo l'Inter continua a monitorare la situazione Pinilla, consapevole però di quanto sia difficile trattare con Cellino. Ecco allora spuntare l'ipotesi alternativa, Nicola Sansone. La punta del Parma lunedì sera ha conquistato l'intero ambiente nerazzurro, e con i ducali le eventuali pedine di scambio non mancherebbero di certo, Jonathan e Mariga su tutti.

Sullo stesso argomento