thumbnail Ciao,

Gilmar Veloz avrà oggi un summit con la dirigenza rossonera. Occhi puntati in Eredivisie su Djuricic e Van Ginkel, ma prima bisognerà cedere: tanti nomi in lista di sbarco.

Gli ultimi risultati positivi hanno rimesso in carreggiata il Milan, che adesso, grazie anche alla qualificazione agli ottavi di Champions (con relativi introiti), può programmare con più calma il mercato di gennaio. "D'ora in poi prenderemo soltanto giocatori di 22-23 anni", ha fatto sapere il presidente Berlusconi, anticipando le strategie future.

Prima di comprare, però, bisognerà cedere. E soprattutto chiarire le situazioni più spinose, come quelle riguardanti i due attaccanti brasiliani Pato e Robinho. Oggi arriverà a Milano l'agente del primo, Gilmar Veloz, per un summit con la dirigenza rossonera sul futuro del suo assistito. Impossibile, al momento, una cessione definitiva, mentre non è da escludere un prestito: dal Brasile si è già fatto avanti il Corinthians.

San Paolo, Gremio e Atletico Mineiro, oltre al Santos, sono invece le squadre che premono per 'Binho', peraltro appena blindato da Galliani, chiamato a sfoltire una rosa extralarge (32 giocatori). Andranno sicuramente via i vari Mesbah, Traorè, Strasser e Gabriel: il portiere sarà prestato altrove per fare esperienza.

Rimane caldo, come sempre, l'asse di mercato col Genoa. L'ad rossonero è in contatto con Preziosi: promesso il riscatto a fine stagione di Acerbi, probabile anche la riconferma di Constant, senza dimenticare il dialogo avviato per Perin, attualmente in prestito al Pescara.

In Olanda, infine, sfruttando i suggerimenti dell'alleato Van Basten, occhi puntati su Filip Djuricic, 20enne centrocampista serbo in forza all'Heerenveen. Lui e Marco Van Ginkel del Vitesse, secondo la 'Gazzetta dello Sport', sono gli osservati speciali del Diavolo in ambito Eredivisie, oltre ai soliti Van Rhijn (Ajax) e Martins Indi (Feyenoord).

Sullo stesso argomento