thumbnail Ciao,

Il tecnico del Psg ha chiuso le porte, almeno per il momento, ad un arrivo a Parigi del brasiliano: "Abbiamo già Ibra, Lavezzi, Menez...e poi Pato non può giocare in Champions".

Poteva essere a Parigi già da un anno, invece Pato è rimasto al Milan. Sia il giocatore che la società rossonera erano convinti di aver fatto la scelta migliore, ma il 'Papero' - tra infortuni e quant'altro - non è più riuscito a meritarsi la fiducia di Allegri e quella dei tifosi. Si riapre la porta Psg? Sentite come la pensa Carlo Ancelotti...

"Pato è' un giocatore fantastico con il profilo giusto per il Psg - ha detto 'Carletto' in conferenza stampa - , ma mica possiamo prendere tutti gli attaccanti del mondo. Davanti abbiamo già grandissimi giocatori come Ibrahimovic, Menez e Lavezzi. E poi Pato - aggiunge riferendosi alla possibilità di un arrivo a gennaio - non può nemmeno giocare la Champions essendo già sceso in campo col Milan"

Il momento del 'Papero' è nero, secondo Ancelotti la soluzione è solo una: "E' normale che voglia giocare di più. Ma per farlo dovrà dimostrare al suo allenatore di essere all'altezza, allenamento dopo allenamento. Se mi ha chiamato? No, non ho parlato con lui. Ero il suo allenatore, non il suo amico".

Chicca finale su De Rossi. I giornalisti incalzano Ancelotti con domande sul capitano della Roma. Il Psg, si sa, è pronto a fare follie per il centrocampista giallorosso. Carletto non si dilunga, e si limita ad un laconico commento: "Lui la Champions la potrebbe giocare..."


Sullo stesso argomento