thumbnail Ciao,

Il Ds del Corithians fa sperare i nerazzurri: "Per Paulinho non abbiamo ricevuto offerte e ultimamente non abbiamo parlato di lui con nessuna società. Con il Psg non c'è niente".

Lavezzi, Lucas e adesso Paulinho. Per l'Inter il Paris Saint-Germain sta diventando un vero e proprio incubo visto che prova a mettere le mani sistematicamente (e finora ci riesce) sugli obiettivi di mercato individuati dai nerazzurri.

Ma forse per Paulinho la storia andrà diversamente. Secondo quanto infatti riferisce il 'Corriere dello Sport', il club di Corso Vittorio Emanuele si sente tuttora favorito per accaparrarsi a gennaio il centrocampista brasiliano, anche sulla scorta delle ultime dichiarazioni del Ds del Corinthians.

"Posso assicurare che non c'è nulla di fatto e che con il Paris Saint Germain non esiste assolutamente niente - ha detto Roberto de Andrade a 'Lancenet' - Paulinho è un giocatore del Corinthians, nella maniera più assoluta. Inter o altri club? Paulinho è un nostro giocatore, non abbiamo ricevuto offerte e ultimamente non abbiamo parlato di lui con nessuna società".

Il giocatore ha una clausola rescissoria di 15 milioni, ma dal Brasile fanno sapere che ne serviranno 4-5 in più, anche perchè il cartellino di Paulinho appartiene al 50% all'Audax, per conto della quale ha parlato José Carlos Brunoro: "Le trattative le porta avanti il Corinthians, ma quando arriverà qualche offerta, passerà anche da noi. Finora non ci hanno avvisato di niente".

Insomma, se davvero vuole competere ai massimi livelli fin da questa stagione - e le premesse ci sono tutte - Moratti dovrà fare un piccolo sforzo a gennaio. Anche se probabilmente non potrà più contare sull'innesto di capitali freschi dalla Cina, visto che - svela 'Tuttosport' - il patto per la cessione del 15% della società sarebbe saltato definitivamente e resterebbe in ballo soltanto la costruzione del nuovo stadio. Allo scopo sono ripresi i contatti tra l'Inter e la China Railway Construction Corporation, ma gli ostacoli burocratici da superare rimangono parecchi.

Sullo stesso argomento