thumbnail Ciao,

Dopo il 4-1 contro l'Atalanta il direttore sportivo dei toscani ha parlato dell'assente montenegrino: "Non esistono sirene di mercato, rimane il nostro punto di partenza".

Anche senza la stella della squadra, la Fiorentina vince e convince. Segnano i centrocampisti, i difensori, gli attaccanti: i viola volano al terzo posto, a -5 dalla capolista. Ma nonostante il 4-1 contro l'Atalanta ottenuto senza Stevan Jovetic, i toscani non possono fare a meno di lui.

"E' il nostro top-player. Con lui in campo abbiamo fatto undici gol, senza di lui sette" ci tiene a precisare il direttore sportivo dei gigliati, Daniele Pradè. "Rimane il nostro punto di partenza, poi dobbiamo essere bravi a sopperire a tutte le assenze".

Nelle scorse sessioni di trasferimento si era parlato di Liga per lui, ma anche di Premier e di altre squadre della massima serie italiana: "Ora come ora non esistono sirene di mercato. Resta fino a giugno, poi in estate valuteremo. E' sicuramente esclusa qualsiasi cessione a gennaio".

Ai microfoni di 'Mediaset' l'ex dirigente della Roma ha parlato anche dell'attuale rosa a disposizione: "Siamo contenti dei nostri attaccanti. Chi lavora per il nostro allenatore deve fare anche un lavoro sporco, attacca lo spazio e aiutare in fase difensiva".

Sullo stesso argomento