thumbnail Ciao,

L’attaccante in forza al Siena vorrebbe tornare a Napoli dove ha lasciato un buon ricordo. L’agente del calciatore a 'Radio Crc' lo offre ai partenopei: "Sarebbe un buon affare".

A Napoli pensano a un vice Edi Cavani per gennaio. Molti i nomi che circolano nelle ultime settimane. Stamani, però, è arrivata l’auto-candidatura di Emauele Calaiò. Almeno per bocca del suo procuratore.

L’attaccante in forza al Siena vorrebbe tornare a Napoli dove ha lasciato un buon ricordo, cosi l’agente del calciatore a 'Radio Crc' ha espresso il desiderio del suo assistito: "I presupposti per l'affare ci sono, manca la chiamata del Napoli. Emanuele ne sarebbe entusiasta e la squadra di Mazzarri ha bisogno di qualcuno che faccia rifiatare Cavani".

Poi sulla volontà di Calaiò di tornare ai piedi del Vesuvio, Umberto Calaiò, agente e fratello della punta, è chiaro: "Mio fratello è migliorato molto negli ultimi anni e accetterebbe volentieri anche la panchina pur di tornare a giocare al San Paolo".

Sullo stesso argomento