thumbnail Ciao,

Il giocatore del Psg, che tanto bene sta facendo in Francia con la maglia del Psg, avrebbe potuto forse indossare una maglia diversa in questa stagione...

Intervistato dai microfoni di 'Radio Kiss Kiss', l'agente Fifa, Donato di Campli, è in vena di rivelazioni sul passato e sul futuro del suo assistito, Marco Verratti.

Il procuratore del regista del PSG ha parlato del suo trasferimento in Francia, rivelando un gustoso retroscena, per poi dire la sua sul futuro impiego in maglia azzurra del giovane talento. A giugno infatti si dovrà decidere se portarlo con la Nazionale maggiore per la Confederations Cup, oppure se utilizzarlo con l'Under 21 per puntare alla conquista dell'Europeo di categoria.

"Il Napoli aveva acquistato il cartellino di Marco dal Pescara, - ha rivelato Di Campli - però noi abbiamo fatto delle valutazioni ed abbiamo scelto il Psg. Il Napoli con Bigon l'aveva preso, poi è stata una scelta nostra non accettare, ma non per mancanza di rispetto della società partenopea, ma solo perchè il Napoli su Marco aveva un progetto a lungo termine visto che dopo l'acquisto del cartellino voleva girarlo in prestito allo stesso Pescara. Quindi la scelta di non venire a Napoli è stata dettata anche da questo tipo di valutazioni".

Il discorso si è poi spostato in ottica Nazionale. "Se a giugno Verratti preferisce partecipare alle finali dell'Under21 o alla Confederation Cup? Il ragazzo deve sottostare alle scelte della Federazione e rispettarle fino in fondo".

L'agente ha tuttavia una sua idea in merito. "Se dipendesse da me - ha dichiarato - farei giocare tutti i migliori talenti giovani per vincere l'Europeo. Compresi i vari Balotelli, Destro e compagnia bella. L'Italia ha dei giocatori delle classi 1990, 1991 e 1992 strepitosi e quindi se fossi nei panni del presidente Abete obbligherei a far giocare tutti i più forti nella fase finale degli Europei dando la possibilità a Mangia di provare a vincere il torneo".

Secondo Di Campli l'Europeo Under 21 è dunque più importante della Confederations Cup disputata dalle Nazionali maggiori. "Marco chiaramente deve sottostare alle decisioni dei tecnici - ha concluso - però secondo me è giusto che la Federazione punti tutto sugli Europei".

Sullo stesso argomento