thumbnail Ciao,

A giugno sbarcherà a Trigoria Wallace, il terzino brasiliano classe '94: è stato acquistato dal Chelsea ma verrà mandato in prestito a Roma. Tramonta invece l'idea Sissoko.

Chi l'ha visto giocare dice che ha la forza fisica di Maicon e la tecnica di Dani Alves. E' stato corteggiato dalle grandi di mezza Europa e il suo cartellino vale già 10 milioni di euro. Questo è il biglietto da visita con cui si presenta alla Roma Wallace Oliveria Dos Santos. I tifosi giallorossi dovranno però aspettare fino a giugno per poterlo ammirare sulla fascia dell'Olimpico.

Come rivela il quotidiano 'Il Tempo', l'operazione portata a termine dal duo Sabatini-Baldini non è stata per niente semplice: l'avevano seguito per un anno e mezzo ma - quando si erano fatti avanti - ormai il Chelsea aveva concluso l'affare. Così non si sono arresi e sono riusciti a convincere il giocatore che per emergere nel calcio europeo Roma sia più adatta che Londra: arriverà quindi in prestito. Decisivi per la scelta romana sono stati anche i consigli di Marquinhos, suo compagno al mondiale Under 17.

Wallace attualmente veste ancora la maglia del Fluminense con cui, tre giorni fa, si è laureato campione del Brasilerao; l'ha fatto da protagonista con 16 presenze totali e il posto da titolare fino ad agosto, quando l'allenatore ha capito che ormai i suoi pensieri erano già oltreoceano. Fosse stato per il giovane terzino infatti, a Roma ci sarebbe già da questa stagione. Tuttavia i due posti da extracomunitario sono già occupati da Dodò e Castan e l'affare è slitatto a giugno.

Nel frattempo è invece saltata l'operazione Moussa Sissoko, seguito nelle ultime settimane anche dai giallorossi: il centrocampista del Tolosa, valutato 8 milioni di euro, è ormai vicinissimo ai russi dell'Anzhi. I tifosi romanisti se ne faranno una ragione. D'altronde, se tutto va come previsto, la Roma avrà in rosa tre quarti della difesa delle Seleçao: Wallace, Marquinhos e Dodò. E non è poco.

Sullo stesso argomento