Ben tre 'vertici' in casa Sampdoria: Sensibile, Garrone, tifosi, 'senatori', tutti incontrano tutti... Ferrara viene fatto arrivare all'ultima spiagga, ma in caso di sconfitta nel Derby sarà Iachini bis

Gli altri due nomi papabili per la sostituzione del tecnico blucerchiato sono Delio Rossi e Edy Reja. Intanto Ferrara pensa al 4-4-2, con la possibile esclusione di Maresca.
Ben tre sono i 'vertici' andati in scena martedì in casa Sampdoria per cercare di fare il punto - e possibilmente trovare soluzioni - sul difficilissimo momento della squadra blucerchiata, reduce da ben 7 sconfitte consecutive e caduta nei bassifondi della classifica dopo l'ottimo inizio di campionato.

Il primo summit - spiega 'Tuttosport' - è avvenuto in mattinata tra i 'senatori' dello spogliatoio e il Ds Pasquale Sensibile, il secondo si è tenuto tra il vicepresidente Edoardo Garrone, l'Ad Rinaldo Sagramola e lo stesso Sensibile. Nella circostanza, quest'ultimo ha insistito sull'opportunità di dare un'ultima possibilità di riscattarsi al sempre più vacillante Ciro Ferrara, anche se è chiaro che neanche tutti i santi del paradiso potrebbero salvare il tecnico in caso di sconfitta nell'imminente Derby.

Nel pomeriggio, infine, una quindicina di tifosi ha chiesto e ottenuto un incontro con lo stesso Ferrara e Capitan Gastaldello prima dell'allenamento, chiedendo il perchè di un crollo così drammatico ed invitando i giocatori a non tirare indietro la gamba, men che mai nella partita più attesa dell'anno (peraltro contro un Genoa che sta appena appena meglio, venendo 'soltanto' da 5 sconfitte consecutive).

I tifosi poi hanno lasciato la squadra allenarsi senza contestazioni, 'promettendo' tuttavia ben altro trattamento per martedì prossimo - alla ripresa dei lavori a Bogliasco dopo la stracittadina - in caso di nuovo disastro nel Derby.

Tre sono sostanzialmente i nomi che circolano per l'eventuale sostituzione di Ferrara: Delio Rossi, Edy Reja, ma soprattutto il cavallo di ritorno Beppe Iachini, protagonista (rimpianto) della promozione, che avrebbe anche il plus gradito di non mettere un nuovo tecnico a libro paga della società.

Intanto il tecnico attuale si prepara al match che vale una stagione con l'intenzione di puntare sul 4-4-2, con Icardi affiancato a Eder di punta (Pozzi non ce la farà a rientrare). Possibile poi la clamorosa esclusione di Maresca, cui in mediana potrebbe essere preferito Tissone.