thumbnail Ciao,

Silvio Berlusconi potrebbe decidere di tornare prepotentemente sul mercato a gennaio. L'arrivo di Balotelli potrebbe ridare all'ambiente quell'entusiasmo che oggi manca.

Nonostante le smentite ufficiali del suo agente Mino Raiola, le possibilità di un approdo di Mario Balotelli al Milan a gennaio appaiono al momento tutt'altro che remote. E, secondo quanto riferito stamane da 'Tuttosport', un filo sottile pare unire il destino dell'attaccante del Manchester City a quello di Alexandre Pato.

Le ultime esclusioni da parte di Roberto Mancini riportano prepotentemente la punta sul mercato, e i rossoneri hanno bisogno di una scossa a gennaio dopo aver confermato in panchina Massimiliano Allegri.

Se l'ipotesi più plausibile è quella di un prestito con diritto di riscatto, che consentirebbe al club di Via Turati di riscattare SuperMario la prossima estate nel caso in cui le cose nei primi mesi andassero bene, non è da escludere però, secondo i tabloid britannici, la possibilità di uno scambio con l'attaccante brasiliano.

Balotelli ha ormai stancato Mancini con i suoi continui atteggiamenti sopra le righe, ritenuti poco professionali dal manager jesino. E Pato sembra essere oggi un lontano parente del fantastico giocatore visto quando venne prelevato dall'Internacional.

Insomma, i destini dei due giocatori, quasi coetanei (l'azzurro è del 1990, Pato di un anno prima) potrebbero nuovamente incrociarsi, come accadde nella stagione 2007-08, l'anno in cui entrambi approdarono alla ribalta delle cronache e si proposero come due dei talenti più interessanti della Serie A.

E come accadde l'anno scorso, sempre a gennaio, quando la partenza del brasiliano, che sembrava destinato al PSG, avrebbe potuto spalancare le porte a un arrivo dell'attaccante azzurro in rossonero.

Come sempre, l'ultima parola spetterà al presidente Berlusconi. Fu lui a gennaio 2011 a bloccare la cessione del Papero, potrebbe essere ancora lui, stavolta, a decidere di tornare prepotentemente sul mercato con un colpo di grido. Che porterebbe tuttavia, quasi certamente, all'addio della punta brasiliana.

Sullo stesso argomento