thumbnail Ciao,

L'ex esterno rossonero svela quella che potrebbe essere la sua prossima destinazione: "Il Brasile sarebbe una bellissima esperienza, ho già parlato con Seedorf...".

Non si può dire che la notizia sia arrivata come un fulmine a ciel sereno, visto che la stangata era nell'aria, ma è chiaro che in casa Milan non hanno fatto i salti di gioia nell'apprendere che lo scapestrato M'Baye Niang è stato squalificato dalla Federcalcio francese fino al 31 dicembre 2013, in seguito ad una notte brava con alcuni compagni di Nazionale alla vigilia di una gara ufficiale dell'Under 21.

Sul giovane attaccante rossonero si è espresso così Adriano Galliani nel commentare la cattiva nuova, smentendo ogni ipotesi di cessione: "Niang è un ottimo giocatore, non ha ancora 18 anni ma mi dicono che in allenamento fa grandi cose. Non verrà ceduto né a titolo definitivo né in prestito. Deve solo cambiare il suo stile di vita fuori dal campo".

Chi attualmente fuori dal campo ci sta sempre è Gianluca Zambrotta, che dopo l'addio dell'estate scorsa al Milan non ha ancora trovato una squadra dove accasarsi. Un'idea tuttavia l'ex esterno della Nazionale ce l'ha... "Mi alleno a Chiasso per essere pronto a dicembre gennaio quando riapriranno i mercati esteri. Con il Lugano ho fatto una chiacchierata e con il Sion ho avuto dei contatti con Gattuso e niente più. C'era già una proposta scritta del Botafogo dopo averne parlato con Seedorf, ma per questioni burocratiche non è andata in porto. Il Brasile sarebbe una bellissima esperienza, idonea anche per la famiglia...".

Sullo stesso argomento