thumbnail Ciao,

Massimo Moratti non ha dimnticato il suo vecchio pupillo e vorrebbe riportarlo 'a casa': a gennaio è quasi impossibile, ma nella prossima estate potrebbe farsi...

L'Inter di Stramaccioni macina vittorie su vittorie (siamo arrivati a 10 di fila, e sono due strisce, sia in assoluto che fuori casa), ma il club nerazzurro non si culla sugli allori e continua a lavorare incessantemente anche sul mercato.

Al riguardo, il 'Corriere dello Sport' riporta il 'tour' europeo fatto da Piero Ausilio da martedì a giovedì: il Ds interista è volato a visionare giocatori per i campi delle coppe continentali, ma ne ha anche approfittato per cominciare ad intavolare trattative.

Secondo il quotidiano romano, infatti, martedì Ausilio era a Manchester per assistere al match tra il City e l'Ajax (occhi sul difensore centrale belga Toby Alderweireld e sul centrocampista Christian Eriksen, tra i 'lancieri'), ma soprattutto fare una prima chiacchierata con il neo dirigente del club inglese Beguiristain, con un argomento ben preciso: il possibile ritorno di Mario Balotelli all'Inter, operazione tuttora cullata da Moratti, quasi impossibile a gennaio ma fattibile per la prossima estate, soprattutto qualora il giocatore continui a non essere utilizzato con continuità da Mancini.

Successivamente, mercoledì, Ausilio si è spostato a Londra per assistere ad un altro match di Champions, Chelsea-Shakhtar, e vedere da vicino i (costosi) gioielli di Lucescu: Fernandinho, Willian e Luiz Adriano.

Ultima tappa del 'tour' ieri sera - al fianco del Dt Branca - a Belgrado, dove ormai anche i sassi sanno che all'Inter piace tantissimo il baby talento del Partizan Lazar Markovic, un classe '94 già promosso a pieni voti da Capitan Zanetti ("mi ha impressionato") e che secondo i media serbi la società nerazzurra vorrebbe accaparrarsi già a gennaio, per bruciare la concorrenza di Arsenal, Roma e Siviglia.

Sullo stesso argomento