thumbnail Ciao,

Patron Cairo vuole portare sotto la mole Vargas del Napoli. L'obiettivo di De Laurentis è rivalutare il cartellino del cileno. In alternativa Il Torino lavora per Barreto e Zarate.

In vista del mercato di gennaio la dirigenza del Torino sta lavorando per regalare a mister Ventura una punta. L'obiettivo principale di Urbano Cairo è Edu Vargas, al Napoli da gennaio scorso e mai convincente con la maglia azzurra. Un prestito fino a fine stagione farebbe felice entrambi i club: il club granata avrebbe un nome importante da affiancare a Rolando Bianchi mentre il Napoli potrebbe rivalutare il cartellino del giocatore.

Come rivelano le pagine di 'Tuttosport', anche gli agenti del giocatore sembrano gradire questo tipo di soluzione:" Se il club partenopeo dovesse spingere per la pista italiana e il Torino manifestasse un concreto interesse per Vargas, allora noi saremmo disposti ad aprire un confronto anche con i granata". Confronto, che per dover di cronaca, c'era già stato in estate ma che non si era concretizzato.

Tuttavia l'affare è tutt'altro che semplice, soprattutto per l'agguerrita concorrenza sia italiana che straniera: Catania, Chievo e anche Pescara seguono con molta attenzione il giovane attaccante. Non è inoltre da escludere un ritorno in patria all'Universidad de Chile, il club dove Edu a suon di goal si è conquistato le attenzioni di mezz'Europa. Saranno il presidente napoletano De Laurentiis e il Ds Bigon a valutare l'ipotesi migliore.

Per queste ragioni il Torino sta cercando delle valide alternative al cileno, i nomi caldi sono due: Barreto dell'Udinese e Zarate della Lazio. Tuttavia anche queste due operazioni non sono prive di ostacoli. Se per il primo i dubbi sono legati all'evoluzione del caso calcio-scommesse, per il secondo pesa un contratto faraonico di 4 milioni di euro e, in caso di prestito, almeno la metà dovrebbero essere sborsati dal presidente granata.

Sullo stesso argomento