thumbnail Ciao,

Tony Pignata, l'ad del Sydney, spiega: "Del Piero non è uno qualunque qui, è diventato l'ambasciatore del calcio australiano".

Il Sydney Fc è stato a sorpresa uno dei grandi protagonisti del calciomarcato. Il club australiano infatti, è riuscito ad assicurarsi, nonostante la grande concorrenza, la firma di Alessando Del Piero.

Tony Pignata, l'ad del Sydney, intervistato da Panorama.it ha spiegato come è riuscito a convincere l'ex capitano della Juventus: "Quasi un anno fa. Pensavo che se la A-League doveva avere un giocatore simbolo, una superstar, un fenomeno del pallone, quello doveva essere Del Piero. Allora però era ancora un tesserato della Juve. Quando sono arrivato a Sidney ho parlato con un amico che fa l’agente per la Fifa e gli ho chiesto se c'era qualche possibilità di portarlo qui da noi. Lui ha scritto a Stefano, il fratello di del Piero, poi abbiamo fatto una videoconferenza il 29 agosto, il 3 settembre ero a Torino per definire l’accordo".

Del Piero aveva ricevuto offerte da moltissimi club: "Sì, e alla fine è arrivato anche il Liverpool. Ho detto a Del Piero quello che penso: che il Sidney non può competere per prestigio con certe grandi squadre europee, ma che qui in Australia lui non sarà uno dei tanti, qui può davvero lasciare il segno per sempre, e in poche settimane l'ha già fatto capire. E poi bisogna dire che l’Australia è un bel posto in cui vivere".

Pignata è rimasto colpito dalla personalità dell'attaccante italiano: "Ha una grandissima passione per il calcio, è simpatico, ma mi ha stupito soprattutto per la sua grande umiltà. È un grande acquisto non solo per il club ma per tutta la lega australiana. Alessandro è il miglior giocatore dell’A-League, il migliore di sempre. Abbiamo avuto altri grandi campioni, penso a Dwight Yorke, a Juninho, a Benito Carbone ma nessuno può raggiungere il suo livello. È un ambasciatore del calcio mondiale in Australia".

Il club australiano potrebbe non fermarsi a Del Piero, Pignata ha svelato qual è un altro giocatore che vorrebbe portare a Sydney: "Totti. L’ho visto giocare molte volte, è un giocatore straordinario, ora però sta facendo un grande campionato nella Roma. In futuro però chi lo sa…"

Sullo stesso argomento