thumbnail Ciao,

Le parole del presidente biancoceleste sono soltanto l'ultimo capitolo di un rapporto difficile tra i due club ed anche deteriorato sul piano personale con Moratti.

Non c'è andato per il sottile Claudio Lotito nell'accusare l'Inter di scorrettezze riguardo le 'avance' che il club nerazzurro avrebbe rivolto a Mobido Diakitè, il cui contratto scade nel prossimo giugno.

"Diakitè? La Lazio gli ha offerto un rinnovo di contratto e lui ha rifiutato, io mi auguro che non abbia firmato con una squadra del Nord che noi abbiamo già individuato. Se è una squadra di Milano o di Torino? E' una squadra di Milano e non è il Milan. La Lazio non permetterà a nessuno di violare le norme".

Parole durissime, che sembrebbero preludere ad un altro 'caso Pandev', giocatore messo fuori rosa dal club biancoceleste proprio per il rifiuto di firmare il rinnovo e poi accasatosi a parametro zero proprio con i nerazzurri.

E secondo quanto svela il 'Corriere dello Sport', proprio quella vicenda, unitamente al 'ratto' successivo del giovane Faraoni da parte sempre dell'Inter, avrebbe guastato parecchio i rapporti tra i due club. Rapporti finiti poi ai minimi termini attuali dopo la trattativa fallita per Ledesma e il mancato riscatto di Zarate, vicende che hanno creato il gelo tra le società.

Intanto Diakitè sta continuando a lavorare per recuperare completamente dall'infortunio alla tibia destra e riequilibrare la postura, da lunedì dovrebbe rientrare in gruppo a Formello. La Lazio è ferma all'offerta di 700mila euro annui più bonus Champions, il giocatore non intende scendere sotto la richiesta di un milione.

Il procuratore del difensore, Ulisse Savini, è netto nell'escludere qualsiasi manovra scorretta: "Di vero non c'è assolutamente niente - spiega a 'Lalaziosiamonoi.it' - in questo periodo se ne dicono tante, frutto della fantasia, ma assolutamente niente di vero. L'Inter? Non ho incontrato nessun dirigente nerazzurro, voi tutti sapete che Diakitè ha un contratto e qualunque squadra deve parlare con la Lazio, e non con me. Il giocatore tra una settimana sarà a disposizione del mister, ha avuto un infortunio, pensa solo a guarire, non siamo preoccupati, c'è il tempo per fare tutto...".

Sullo stesso argomento