thumbnail Ciao,

I tifosi baschi hanno ormai sfiduciato il centravanti, da tempo nel mirino bianconero. Dal Belgio, dove gioca (tra le fila dell'Anderlecht), si offre intanto il congolese...

Segnali positivi per la Juventus sul fronte Llorente. Il centravanti di Pamplona è sempre più un separato in casa all'Athletic Bilbao, ed anche il rapporto con i tifosi è ormai ai minimi termini. Fischi, insulti e urla assai esplicite si sono udite nel corso del match di giovedì contro l’Hapoel Kiryat Shmona, valido per la prima giornata di Europa League.

Una colonna sonora a base di "Vattene a Torino" e "Non vogliamo mercenari". Una parte del pubblico, per la verità, si è dissociata, ma la spaccatura rimane. "Adesso non penso al mio futuro, devo cercare di riconquistare i tifosi dell’Athletic", ha dichiarato il giocatore.

La Juve non lo ha mai perso di vista e conta di effettuare il blitz decisivo a gennaio. Già inviata una prima offerta da 10 milioni di euro, ma attenzione alla concorrenza del Barcellona, che avrebbe già effettuato un sondaggio.

Intanto dal Belgio avanza la candidatura di Dieumerci Mbokani. Il 26enne attaccante congolese ha destato una buona impressione nel match di martedì contro il Milan. Un buon esordio nella Champions 2012-13 per lui e per il suo Anderlecht, che ha strappato un importante pareggio.

L'agente del ragazzo, Fabio Baglio, ha avuto un primo contatto con un osservatore bianconero. "Non posso negarlo. Tra tutti i club, la Juventus è quella più concretamente interessata", le sue parole a 'La Derniere Heure'.

La Vecchia Signora, secondo Baglio, seguiva il suo assistito già ai tempi dello Standard Liegi. Sulle tracce di Mbokani ci sarebbe anche la Fiorentina, oltre ad alcuni club inglesi e tedeschi. "Neanche il Milan è rimasto insensibile di fronte alla sua prestazione di San Siro. Prendiamo tempo per decidere, questa volta non possiamo sbagliare: davanti abbiamo il meglio".

Lo stesso attaccante - 8 reti nelle ultime 10 gare - si è detto lusingato per l'interesse della Juve e non ha escluso l'addio, non si sa se immediato (gennaio) o più a lungo termine. Per convincere l'Anderlecht a cederlo, serviranno circa 6 milioni di euro, anche se il prezzo, vista la folta concorrenza, sembra destinato a salire.

Sullo stesso argomento