thumbnail Ciao,

Il capitano granata è in scadenza contrattuale, ma i contatti diretti tra il fratello-agente Riccardo e il presidente Cairo risalgono addirittura allo scorso gennaio...

E' da gennaio che Rolando Bianchi, in scadenza di contratto, aspetta un cenno dal Torino. E' da allora, infatti, che non ci sono più stati contatti diretti tra il fratello-agente Riccardo e il presidente Urbano Cairo. Eppure Bianchi è il capitano, il simbolo, nonchè il goleador della formazione granata.

I tifosi non vogliono nemmeno pensare all'eventualità, ma a termini di regolamento l'attaccante potrebbe firmare per un'altra squadra a partire dal 1° febbraio 2013. Negli ultimi tempi si era ipotizzato un possibile rinnovo triennale per lui, un'operazione da circa 9 milioni lordi (premi compresi), ma servono atti concreti.

Capitolo Bianchi a parte, l'attenzione della squadra è ora concentrata sul prossimo impegno di campionato, a Marassi contro la Sampdoria. Il difensore Matteo Darmian non ha paura dell'ostacolo blucerchiato: "Sono tra le squadre più in forma del campionato, ma noi non avremo alcun timore - le sue dichiarazioni a TuttoSport - Andremo a Genova per imporre il nostro gioco, alla ricerca del risultato pieno. Se giochiamo come sappiamo, siamo in grado di mettere in difficoltà chiunque, non solo la Samp".

Il ko contro l'Inter gli ha insegnato molto: "Che alla minima sbavatura, in serie A paghi dazio. Noi abbiamo fatto la partita, loro però hanno vinto e questo perché hanno saputo sfruttare al massimo due nostri piccoli errori. Dobbiamo curare i particolari perché nella massima serie sono proprio questi a fare la differenza".

Sullo stesso argomento