thumbnail Ciao,

ll dirigente rossoblu: "Gli inglesi hanno proposto, a lui e a noi, una cifra che i nostri club non possono permettersi. Altrimenti Gaston avrebbe anche potuto restare in Italia".

Il malandato calcio italiano non ha perso soltanto Ibra, Thiago Silva e Lavezzi. Si è lasciato scappare anche Gaston Ramirez, talento esploso a Bologna e passato negli ultimi giorni di mercato al Southampton, in Premier League. Dove ci sono più soldi: ecco, in sostanza, il motivo del trasferimento in Inghilterra dell'uruguaiano.

"Al giocatore hanno fatto una proposta economica irrinunciabile e lui l'ha accettata - spiega a 'Tele Radio Stereo 92.7' il direttore generale rossoblu Roberto Zanzi - Ed è stata un'offerta vantaggiosa anche per noi. Lo avremmo ceduto soltanto a determinate condizioni, che si sono avverate negli ultimi giorni di mercato".

Nemmeno da ipotizzare, invece, un trasferimento di Ramirez in Italia. "Conosciamo tutti la situazione economica del nostro calcio. I club italiani, in questo momento, hanno difficoltà a fare offerte paragonabili a quelle provenienti dall'estero" dice Zanzi.

"Se fosse arrivata una buona offerta dall'Italia non escludo che Gaston l'avrebbe presa in considerazione - conclude il dirigente dei felsinei - Ma la situazione del calcio italiano non lo ha permesso. E dunque lui alla fine ha optato per andare a giocare in Premier League".    

Sullo stesso argomento