thumbnail Ciao,

La società partenopea e il tecnico Walter Mazzarri non intendono privarsi dei due veterani, cui sarà proposto un biennale con il secondo anno condizionato alle presenze.

E’ tempo di rinnovi in casa Napoli. Il club partenopeo , come riferisce stamane ‘Il Corriere dello Sport’, è infatti molto vicino al prolungamento di contratto del duo De Sanctis-Campagnaro, due elementi della cosiddetta ‘vecchia guardia’, che il tecnico Walter Mazzarri considera fondamentali per la propria squadra.

Entrambi sono uomini d’esperienza che vanno in scadenza nel 2013. Da parte della società, che intende creare una squadra che sia un mix di giovani di belle speranze e di giocatori storici della squadra, la volontà è quella di arrivare presto all’accordo, e la sensazione che per il portiere e per il difensore argentino la fumata bianca, anzi azzurra, visto che si parla del Napoli, possa arrivare presto.

Il club partenopeo intende proporre a entrambi un biennale, magari ponendo la condizione che il secondo anno non sarà automatico ma arriverà in base alle presenze fatte la stagione precedente dai due calciatori. Del resto sia De Sanctis sia Campagnaro non sono  facilmente sostituibili sulla piazza.

Il portiere, nonostante i suoi 35 anni, è ancora uno dei migliori della Serie A, tanto che De Laurentiis avrebbe risposto picche all’Inter in estate, con i nerazzurri che l’avrebbero voluto portare all’ombra della Madonnina insieme all’uruguagio Gargano.

Anche Campagnaro non può essere definito un giovincello, visti i 32 anni. L’argentino tuttavia è un jolly difensivo a tutti gli effetti, in grado di ricoprire più posizioni e di mettere la sua esperienza al servizio della squadra. Il suo agente, Mazzoni, ha assicurato che "non ci saranno problemi per il rinnovo di Hugo”.

Intanto migliorano di giorno in giorno le condizioni del manto erboso del San Paolo, che dovrebbe essere pronto per la sfida contro il Parma alla ripresa del campionato. Ieri, infatti, sono arrivati da Brescia i tir con le zolle di prato necessarie a rendere nuovamente praticabili le aree di rigore.

Rotoli che una squadra di operai ha cominciato a innestare sin dal pomeriggio e ha continuato senza sosta fino a notte inoltrata. Giusto in tempo, come da copione e programmi studiati dal Napoli, per il sopralluogo dell'agronomo incaricato dalla Lega, Giovanni Castelli, che dovrà dare l’ok per la disputa del match contro gli emiliani nell’impianto partenopeo.

“Verificheremo l'omogeneità delle aree di rigore con il resto del campo”, ha spiegato ieri l'esperto ai microfoni di 'Radio Marte'. Oltre a questo, Castelli valuterà se la semina quotidiana ordinata dal club azzurro avrà già portato altri miglioramenti sensibili, soprattutto nella zona della fascia laterale antistante le panchine. In caso contrario, il Napoli provvederà immediatamente a far arrivare altri rotoli di erba. Oggi ci sarà l’atteso responso.

Sullo stesso argomento