thumbnail Ciao,

Il club bianconero starebbe già pianificando l'assalto all'attaccante basco per il mercato di gennaio, provando a battere l'inevitabile concorrenza che si creerebbe per giugno.

Continua ad essere il pensiero fisso della Juventus, il possente attaccante dell'Athletic Bilbao Fernando Llorente è ormai da tempo l'obiettivo numero uno di mercato della dirigenza bianconera. Marotta starebbe pensando ad un piano per sbaragliare la concorrenza già nel mercato invernale, onde evitare l'asta che si verrebbe inevitabilmente a creare a giugno, quando il giocatore si svincolerà dal club spagnolo.

Come riportato dal 'Corriere dello Sport', la Juventus starebbe pensando di promettere anche la tanto ambita maglia numero 10 alla torre spagnola, come altro importante fattore per convincere il giocatore. Giocatore che, più volte, ha già ribadito l'intenzione di voler approdare a Torino. Ma c'è da superare l'ostacolo Josu Urrutia: il presidente del club spagnolo ha tenuto duro nella sessione estiva,rifiutando i 16 milioni offerti dai bianconeri e impuntandosi alla richiesta dei 36 milioni della clausola, ma dovrà per forza cedere alle richieste del mercato, dato che lo stesso Llorente ha già fatto capire di non voler rinnovare.

Il 'padrino' dell'operazione risponde addirittura al nome di Josè Mourinho, interessato all'operazione probabilmente dopo l'inserimento del Barcellona nella corsa all'attaccante basco. Proprio i blaugrana sono un agguerrito rivale da battare per arrivare al giocatore e per questo la Juventus starebbe cercando di affrettare i tempi per gennaio, onde evitare l'inserimento di ulteriori club nell'asta. Nelle ultime ore si era parlato anche di Milan, sempre pronto a fiutare l'affare quando si tratta di giocatori in scadenza di contratto.

Si parla dunque di un'offerta dei bianconeri di 8 milioni, pronti a diventare 10, non esattamente roba da poco per un giocatore che qualche mese dopo potrebbe essere preso a parametro zero. Ma il tempismo in questi casi è fondamentale, perchè si tratta di un giocatore dal peso internazionale e, soprattutto, perchè Antonio Conte vede in lui l'innesto ideale per la sua squadra.

Se l'affare Llorente non dovesse andare in porto, resta aperto lo spiraglio che porta a Didier Drogba, ma anche qui il condizionale è d'obbligo: solo le frizioni tra comproprietari dello Shanghai Shenhua, con conseguente ridimensionamento del club, potrebbero spingere l'ex Chelsea a fuggire dalla Cina.
L'altra illustre alternativa per il top player offensivo è Fernando Torres. Secondo alcune voci raccolte di recente, la Juventus sarebbe pronta a fare un'offerta per lo spagnolo a gennaio, se non dovesse andare in porto l'operazione con l'altro Fernando.

Ma il mercato bianconero tiene sempre in grande risalto lo scouting di giovani talenti in giro per il mondo. Gli inviati della Juventus visionano continuamente un gran numero di partite e la giornata di lunedì ha consegnato ai taccuini della società alcuni nomi interessanti. I primi due nomi, già abbinati in passato alla causa bianconera, sono Stefan Schwab, 22 anni tra poco, centrocampista dell'Admira ed il connazionale austriaco Christopher Dibon del Salisburgo.

Per quanto riguarda la fascia sinistra, la Juve è sempre vigile sul mercato. Gli ultimi nomi per il ruolo di esterno sinistro sono quelli di Ruben Rafael Soura Ferreira, classe '90 del Maritimo e soprattutto Anthony Jung, classe '91 dell'Eintracht Francoforte, in scadenza di contratto a giugno. Sulla mediana è caldo anche il nome di Alain Wiss, classe '90 del lucerna molto promettente. L'ultimo tassello della lista è invece proveniente dal Montenegro e presenta un nome già molto familiare in casa Juventus: si tratta di Jovan Vucinic, attaccante montenegrino classe '92, visionato in campo a Podgorica contro l'Armenia.

Sullo stesso argomento