thumbnail Ciao,

Contento a dir poco nelle prime dichiarazioni da giocatore del Manchester City per Matija Nastasic, ex difensore della Fiorentina, trasferitosi poche settimane fa in Inghilterra.

Per un giovane come Matija Nastasic, serbo classe 1993, passare da una Fiorentina in orbita salvezza come quella dell'anno passato, al Manchester City campione d'Inghilterra deve essere stato un passaggio non da poco. Una chiamata, forse inaspettata, quella del club di Roberto Mancini che, a leggere le cifre dell'affare, è davvero convinta della bontà dell'operazione: 16 milioni di euro, per un 19enne, non è roba da poco.

"La prima volta - ha spiegato Nastasic nella sua prima intervista da giocatore del Man City a 'CityTV' - che ho sentito parlare dell'offerta del Manchester City è stato circa 15/20 giorni fa e sono rimasto sorpreso. Non mi aspettavo di trasferirmi in uno dei più importanti club della Premier League dopo una sola annata alla Fiorentina". Un fulmine a ciel sereno che ha forse colto di sorpresa anche la Fiorentina che è riuscita a strappare ai 'citizens' il giovane Savic.

"Quando ho capito che c'era una concreta possibilità di trasferirmi al City - ha proseguito l'ex 'viola' - ho parlato con il mio connazionale Kolarov del trasferimento, lui mi ha raccontato la sua esperienza. Ne abbiamo parlato ancora una volta poi quando ci siamo trovati in Nazionale". Una presenza positiva quella di Kolarov per il giovane Nastasic che, potrebbe aver bisogno di una mano nei primi periodi per affermarsi nel calcio inglese.

Il difensore nato a Valjevo, ha infine concluso l'intervista, parlando del suo rapporto con il suo idolo e compagno di nazionale, ma da oggi rivale, Nemanja Vidic, pilastro del Manchester United: "In contatto con Vidic? Non ci siamo sentiti perché sono a conoscenza della rivalità che esiste fra City e United. Sicuramente ci troveremo fuori dal campo, ma non parleremo di calcio".

Sullo stesso argomento