thumbnail Ciao,

L'attaccante bulgaro ha fatto sapere che non risponderà alle convocazioni del ct Penev. E non ha dispensato Juve e Fiorentina da qualche punzecchiatura...

Continua la saga di Dimitar Berbatov, che a questo punto potremo tranquillamente ribattezzare 'Beffatov'. Il bulgaro, infatti, continua a spartire 'no' in giro per l'Europa, e dopo aver rifiutato Juventus e Fiorentina ha deciso di rispondere picche alle convocazioni per le gare della sua Bulgaria.

Niente da fare, quindi, nemmeno il ct bulgaro Penev è riuscito a far dire sì a Berbatov che ha giustificato proprio oggi la sua scelta nel corso di una conferenza stampa a Sofia: "Ormai ho fatto la mia scelta - ha detto l'attaccante del Fulham - e so che la nazionale avrà successo anche senza di me".

Berbatov ha anche parlato del suo trasferimento al Fulham e dei rifiuti alle 'italiane', punzecchiando la dirigenza viola e quella bianconera: "Non avevo preso alcun impegno, adesso piangono. Decido io dove giocare. il Fulham è una piccola squadra ma forse non sono lo stesso di 2 anni fa".

Staremo a vedere. Nel frattempo, guarda caso, la sua Nazionale affronterà proprio l'Italia (a Sofia il 7 settembre) in una sfida che per Berbatov avrebbe certamente avuto un sapore particolare.

L'11 settembre, poi, i bulgari se la dovranno vedere in trasferta con l'Armenia. Le altre squadre del girone B sono Danimarca, Repubblica Ceca e Malta.

Sullo stesso argomento