thumbnail Ciao,

Il club rossonero aveva pensato ad un rinforzo sulla corsia mancina, ma i vari Peluso ed Antonelli sono stati 'stoppati' dall'impossibilità di fare loro spazio cedendo l'algerino.

Possibile che Djamel Mesbah abbia bloccato il mercato del Milan nell'ultima giornata di contrattazioni? Più che possibile, secondo il retroscena svelato da 'TuttoSport': il club rossonero avrebbe voluto piazzare il colpo 'last minute' preannunciato da Galliani sulla corsia sinistra, ma la 'conditio sine qua non' per portare a termine l'operazione era che l'algerino - che Allegri non 'vede' proprio - fosse prima ceduto.

Operazione resa di fatto impossibile dai continui rifiuti di Mesbah, che - dopo Torino e Palermo - ha fatto saltare anche le altre ipotesi prospettatigli nelle ultime ore, bloccando dunque le mosse rossonero verso l'atalantino Peluso (già non facile di suo, visto che anche la Juventus non è riuscita a prenderlo), il genoano Antonelli o il napoletano Dossena. Peraltro questi ultimi due club sono stati comunque 'sondati' per cercare di vedere se si poteva chiudere l'affare con qualche formula 'low cost', magari qualche scambio, ma Galliani ha trovato dall'altra parte la strada sbarrata.

Massimiliano Allegri resta dunque con il solo Antonini a riscuotere la sua fiducia a sinistra, più i vari 'adattati' De Sciglio, Bonera, Constant ed Emanuelson.

Nè ha avuto un colpo di coda il sogno Kakà, che appunto è rimasto tale, a causa degli insormontabili ostacoli posti dall'ingaggione del brasiliano. Difficile che se ne riparli a gennaio, quando invece i rossoneri potrebbero tornare all'assalto - con miglior sorte, visto che va a scadenza pochi mesi dopo - del lungamente inseguito (ma non concesso dall'ostico presidente del Montpellier) Yanga-Mbiwa.

Sullo stesso argomento