La caccia al difensore continua: Lazio su Moledo e Rever, il sogno è Aogo. Ma Zarate resta?

I biancocelesti seguono due centrali sudamericani. Il terzino sinistro non è una priorità: arriva solo in caso di grande occasione. Il Galatasaray tenta l'attaccante argentino.

E’ arrivato il momento di affondare il colpo. L’unico colpo della Lazio da qui sino alla fine del calciomercato: il tecnico Vladimir Petkovic ha assoluto bisogno di un difensore centrale. Terzino sinistro? Solo in caso di grande occasione. Intanto torna a far parlare di sé Maurito Zarate. L’attaccante argentino resta per rilanciarsi. Anzi no. Forse…

Il direttore sportivo dei capitolini, Igli Tare, segue tre piste: Rodrigo Moledo dell’Internacional de Porto Alegre; Rever del Gremio, un vecchio pallino; l’esterno dell’Amburgo Dennis Aogo. Dopo il no del Genoa per Granqvist e il mancato arrivo del brasiliano Xandao - scrive il 'Corriere dello sport' - il nuovo difensore della Lazio potrebbe uscire da questa lista di nomi.

Il più abbordabile sembra essere Moledo, più affascinante invece l’ipotesi Rever. Il ragazzo tornerebbe di corsa in Europa dopo l’esperienza sfortunata con il Wolfsburg. Era considerato uno dei migliori giovani del Brasile e vuole far ricredere gli scettici. Ostacoli? Il costo del cartellino: almeno 5 milioni di euro. La Lazio dovrebbe chiedere uno sconto.

Non è escluso che i biancocelesti intanto seguano anche un altro stopper ‘top secret’. La fascia sinistra? C’è solo Aogo al momento. Il terzino tedesco è un giocatore di livello ma è in rotta con il proprio club e chissà che questo non ammorbidisca le pretese dell’Amburgo. L’affare potrebbe sbloccarsi nelle ultime giornate di mercato.

Infine Zarate: quale futuro per lui? C’è chi giura che voglia restare a Roma a tutti i costi. Altri, invece, malignano già sul poco feeling con il nuovo allenatore Petkovic. I tifosi della Lazio in ogni caso lo amano. L’inisidia arriva da Istanbul: il Galatasaray sarebbe in contatto con il presidente Lotito. Prezzo: 12 milioni di euro. Troppi per la squadra turca, scrive ‘Tuttosport’. Almeno per ora.