thumbnail Ciao,

I giallorossi potrebbero puntare su un regista ma anche su incursore come il belga. Per il ruolo di interno di centrocampo piace invece Kuzmanovic dello Stoccarda.

Con il Manchester City all’attacco per Daniele De Rossi, e pronto ad offrire alla Roma 30 milioni di euro pur di assicurarsi il giocatore, i giallorossi, pur considerando l’azzurro un perno insostituibile della squadra, stanno considerando la possibilità di privarsene di fronte a un’offerta importante. I capitolini tuttavia non vogliono farsi trovare impreparati nel caso in cui si concretizzasse un addio così importante.

Ecco dunque che la coppia Baldini-Sabatini, secondo quanto riferito stamane dal ‘Corriere dello Sport’, sta sondando il mercato alla ricerca di possibili sostituti del centrocampista. I nomi individuati sarebbero due: Fernando del Porto e Sandro del Tottenham.

Entrambi registi brasiliani, il primo però con doti più offensive, il secondo decisamente più di contenimento. Tutti e due comunque dispongono di una buona tecnica di base e dispongono di passaporto comunitario. La Roma, a patto che i due club accettino di privarsene, potrebbe acquistarli subito per una cifra non inferiore ai 10 milioni di euro l’uno.

Tuttavia non è detto che in caso di addio di De Rossi la Roma vada a cercare proprio un regista. Zeman ripone infatti grande fiducia sul greco Tachtsidis, e lo stesso Bradley potrebbe adattarsi al ruolo di playmaker.

Ecco dunque che Sabatini e Baldini potrebbero piuttosto cercare un incursore, in grado di inserirsi bene in avanti. Il nome buono in questo senso è quello del belga Witsel del Benfica. Con un’offerta tra i 15 e i 20 milioni di euro il giocatore potrebbe approdare in giallorosso.

Altre idee, ma meno convincenti, portano a De Jong del City e Lassana Diarra del Real Madrid. I giallorossi seguono invece con grande attenzione l’ex viola Kuzmanovic, in scadenza di contratto con lo Stoccarda e ideale per il ruolo di interno di centrocampo.

Sullo stesso argomento