thumbnail Ciao,

Il patron, a margine dell'amichevole a Villar Perosa, ha parlato di mercato e su Del Piero ha detto: "Numero dieci non assegnato per scelta di Conte e dei calciatori".

La caccia al 'top player' da parte della Juventus prosegue, ma senza assilli. Lo dimostrano le parole rilasciate ieri da Andrea Agnelli e riportate dal 'Corriere dello Sport', a margine dell'amichevole in famiglia disputata a Villar Perosa. Non solo mercato, ma anche una battuta su Alessandro Del Piero.

"Meglio Llorente o Dzeko? I migliori sono i nostri - ha precisato il patron bianconero - perché abbiamo l'attacco che ha vinto lo scorso campionato. In ogni caso sul mercato siamo attenti: sappiamo quello di cui abbiamo bisogno e se ci saranno delle occasioni di qualità, le valuteremo. Se avessimo le risorse di altre società sarebbe più facile, ma non sempre chi ha più soldi vince. In passato c'è chi ha speso tanto e ha raccolto poco".

Su 'Pinturicchio, osannato dai tifosi durante il match, Agnelli ha detto: "Conte e i giocatori hanno riflettuto sulla maglia numero 10 e hanno deciso di non assegnarla. Del Piero è stato un grandissimo giocatore, come lo sono stati Baggio, Platini e Sivori, ma nei 115 anni della nostra storia i giocatori e i presidenti passano, mentre la Juve resta sempre".

Sullo stesso argomento