thumbnail Ciao,

Oggi il presidente dell'Athletic terrà una conferenza per illustrare il futuro del bomber, in scadenza nel 2013 e voglioso di partire. L'alternativa (costosa) si chiama Dzeko.

Giornata cruciale per il mercato della Juventus. Oggi parlerà in conferenza-stampa il presidente dell'Athletic Bilbao Josè Urrutia, che dirà la sua sul futuro di Fernando Llorente, tra i principali obiettivi bianconeri per rafforzare l'attacco.

Il bomber di Pamplona, com'è noto, è in scadenza nel 2013 e ha già fatto sapere di voler provare una nuova esperienza altrove, in una big. Per la Juve, economicamente parlando, non sarebbe un affare di poco conto: Llorente vorrebbe 3,5 milioni all'anno di ingaggio e il suo cartellino viene valutato non meno di 18-20 milioni di euro.

L'alternativa è Edin Dzeko, che potrebbe partire qualora il Manchester City riuscisse a mettere le mani su Van Persie. Niente prestiti, però, e lì si tratterebbe di un esborso economico ancora maggiore rispetto a quello previsto per Llorente.

Top player a parte, la Juve non perde di vista la pista Pazzini, anche se sembra decaduta l'ipotesi di uno scambio con Quagliarella. A partire potrebbe essere Matri, richiesto dal Milan, ma Marotta è disposto a vendere l'ex cagliaritano solo in cambio di un'offerta interessante (non meno di 14 milioni): anche qui, niente prestiti.

"Qualcosa di importante faremo di sicuro", ha promesso il dg bianconero dopo il successo di Pechino. Non resta che attendere: sul fronte Llorente - che i media spagnoli vorrebbero in rotta con il tecnico Bielsa - qualcosa potrebbe muoversi subito dopo Ferragosto, ma molto dipenderà dalla conferenza odierna di Urrutia.

Sullo stesso argomento