thumbnail Ciao,

Il ritorno in A del Torino, dovrà necessariamente essere in grande stile. La piazza granata, merita un organico che possa lottare senza problemi per non retrocedere ed Cairo lo sa

-28. Il countdown alla chiusura del calciomercato è iniziato ormai da giorni. Timore ed esaltazione dei tifosi, dettano i ritmi di questo afoso agosto che potrebbe regalarci molte emozioni a livello calcistico. La dirigenza del Torino è in prima fila sul mercato per assecondare le volontà del tecnico Giampiero Ventura, vero artefice della promozione in Serie A dopo 3 stagioni di B che non potevano per nulla accontentare i tifosi granata.

Le richieste dell'ex tecnico del Bari sono chiare: con assoluta priorità servono un regista di centrocampo ed un attaccante, più, sempre se possibile, alcuni colpi che possano innalzare la qualità media del team neo promosso. Come svelato stamani dal quotidiano 'Tuttosport', proseguono senza soste i contatti con Michele Pazienza, giocatore della Juventus, che per il secondo anno di fila ha chiesto la cessione ai bianconeri poiché preferirebbe giocare con regolarità.

Pazienza, potrebbe così trovare la sua nuova casa proprio nella Torino granata, a patto che si riesca a superare l'ostacolo ingaggio, che come svelato dal presidente del Toro Urbano Cairo, è il vero ostacolo per la conclusione positiva dell'operazione. Non mancano comunque le alternative a Pazienza dato che, il ds Petrachi, starebbe vagliando le ipotesi Tissone, giocatore della Sampdoria, o Seymour, centrocampista di proprietà del Genoa.

E' proprio con il Genoa comunque che, il Torino, sta portando avanti le operazioni più importanti e che forse potrebbero regalare quei giocatori che tanto Ventura chiede. Biondini, Birsa e Bovo, sono tre dei giocatori trattati dalle due società sin'adesso. Toro comunque attivissimo su altri fronti: proseguono infatti i discorsi con l'Udinese per Giovanni Pasquale, terzino sinistro, e per Paulo Vitor Barreto, un attaccante che Ventura, conosce proprio bene...

Sullo stesso argomento