thumbnail Ciao,

Il tecnico vorrebbe utilizzare il brasiliano da play basso, ruolo rimasto scoperto dopo i tanti addii eccellenti in mezzo al campo: il diretto interessato non sarebbe contrario...

Il Milan continua a sperare nel ritorno del 'figliol prodigo' Kakà. La trattativa non è facile, soprattutto perchè non è affatto detto che il Real Madrid accetti le condizioni proposte la scorsa settimana - tramite l'intermediario Bronzetti - dai rossoneri: prestito con forte partecipazione spagnola al pagamento dello stipendio percepito dal brasiliano.

In attesa che si sblocchi la situazione (Galliani vedrà Perez alla vigilia dell'amichevole di New York dell'8 agosto tra le due squadre), prende corpo una clamorosa ipotesi, evidenziata dalla Gazzetta dello Sport. Pare, infatti, che il tecnico Massimiliano Allegri stia pensando di fare di Kakà il nuovo Pirlo, impiegandolo in un ruolo del tutto inedito per lui, ovvero quello di play basso.

Secondo indiscrezioni, il piano sarebbe già arrivato all'orecchio del giocatore, che non disdegnerebbe l'esperimento. In una mediana orfana di gente come Van Bommel e Seedorf, occorre un elemento che sappia guidare il reparto, forte della sua tecnica e della sua personalità. Lo stesso Montolivo, ad esempio, sembra avere altre caratteristiche, e comunque è tutto da testare nella realtà di Milanello.

Ecco perchè il progetto 'Kakà alla Pirlo' può assumere una sua credibilità. Allegri ci crede, e forse anche il diretto interessato. Chi vivrà vedrà...

Sullo stesso argomento