thumbnail Ciao,

Il presidente del Brescia accusa i bianconeri di essersi comportati male nel corso della trattativa per il talento marocchino, ritirandosi all'ultimo: "Mi hanno danneggiato".

Il presidente del Brescia Gino Corioni è letteralmente infuriato contro la Juventus. Oggetto degli attriti è il giovane talento della squadra lombarda Omar El Kaddouri, corteggiato ormai da molto tempo proprio dai bianconeri.

Corioni ha accusato il club piemontese di essersi ritirato dalla trattativa quando ormai sembrava tutto fatto, come riportato su 'TuttoJuve.com': "Con la Juve il discorso per El Kaddouri è chiuso. Come mai? Questo lo si dovrebbe chiedere a loro... Dico solo che io ero disponibilissimo a cedere il giocatore alla Juve, ma alla fine non hanno voluto loro".

Il presidente del Brescia alza i toni e parla di denuncia nei confronti dei Campioni d'Italia: "C'era chi mi aveva fatto una buona offerta economica, offrendomi per il ragazzo cifre che la Juve non poteva offrirmi. Ma quando al ragazzo gli hanno fatto intravedere la Juve non voleva poi più andare da nessun'altra parte. Dovrei denunciare i bianconeri per questo".

Corioni ritiene quindi di essere stato pesantemente penalizzato da questa trattativa condotta con il club torinese: "Facendo così la Juve mi ha pure danneggiato e con questo non voglio aggiungere altro".

Sullo stesso argomento