thumbnail Ciao,

Dopo gli acquisti in difesa e a centrocampo, il ritorno di Sau e i riscatti in attacco, uno tra Larrivey e Nenè dovrebbe lasciare la squadra rossoblù prima della fine del mercato.

Scheletro della squadra ancora intatto, solo qualche ritocchino qui e là per ovviare a cessioni più o meno dolorose. E' un Cagliari praticamente completo quello che si presenta a fine luglio nelle mani di mister Massimo Ficcadenti.

In difesa sono arrivati Camilleri, Rossettini e Aveler dopo la cessione di Canini al Genoa e la rescissione contestatissima (ancor oggi) di Alessandro Agostini, idolo della curva e bandiera rossoblù per dieci anni. Reparto, con l'inserimento del giovane Murru, chiuso. Così come il centrocampo.

L'unico punto su cui la dirigenza rossoblù ha a che fare è l'attacco. Dopo il ritorno di Marco Sau e il riscatto di Pinilla, la coppia offensiva sarà formata proprio da loro due. Il primo a subentrare sarà Victor Ibarbo, mentre Thiago Ribeiro, nonostante la contestazione, sarà la quarta scelta.

E poi? Rimangono Larrivey e Nenè, non proprio dei super goleador. Il primo ha rifiutato le offerte cinesi e argentine, ma potrebbe riaprirsi la pista messicana. Per il secondo, invece, potrebbe esserci un prestito in Serie A o in Brasile. Quel che è certo risulta essere la volontà di avere cinque attaccanti e non sei. Uno dei due, dunque, dovrebbe alla fin fine partire.

Sullo stesso argomento