thumbnail Ciao,

Il club etneo si appresta ad effettuare ulteriori operazioni di mercato in entrata e in uscita. Fra i possibili arrivi anche l'attaccante uruguayano Leonardo Melazzi.

Un colpo alla settimana, niente di più niente di meno. Il Catania prosegue il suo calciomercato con la consueta e ormai distintiva continuità, un elemento presente a pieno regime nella filosofia di lavoro etnea. Dopo Salifu, Doukara, Frison e Castro, questa sarà la settimana che porterà all'approdo in rossazzurro di Luca Antei, possente e promettente difensore centrale classe '92 di proprietà della Roma.

Fermo per infortunio dal Maggio del 2012 è lui il nuovo tassello introdotto in rosa dall'operato di Nicola Salerno, si attende soltanto l'ufficialità. Per un giovare romano che arriva un altro sfuma in extremis, stiamo parlando di Crescenzi che alla fine ha scelto la destinazione Pescara. Detto di Antei, l'elefante continua a seguire con attenzione diverse piste, principalmente estere, che conducono a due uruguaiani balzati alla cronaca nelle ultime ore.

Il primo è Leonardo Melazzi, attaccante esterno dell'Under 20 celeste, di proprietà del Danubio, l'altro è il funambolico fantasista della primavera della Roma Nico Lòpez, che ha iniziato il ritiro in prima squadra impressionando non poco gli addetti ai lavori, tra i quali Zeman, indeciso adesso su una sua possibile cessione, anche se soltanto in prestito. 

Sulla maturazione fuori da Roma spinge però il suo agente Pablo Betancourt, ben felice di poter dare al suo assistito la possibilità di crescere in una piazza come quella ai piedi dell'Etna. In attacco il Catania tiene viva la pista argentina e dopo il sondaggio, l'ennesimo, su Mouche, adesso l'attenzione è catalizzata su “El Chucky” Facundo Ferreyra del Banfield, ribattezzato in patria come il “nuovo Salas”.

Che siano soltanto rumors è difficile dirlo, ma la possibilità di vedere El Chucky insieme a due tra il “Pitu”, il “Pata” ed il “Papu” rimane abbastanza elevata. L'occhio del Catania rimane vigile anche in cadetteria, con l'interesse confermato dall'intero settore per Padella del Grosseto e  per il peruviano Roberto Merino della Nocerina, club che richiede con insistenza al DS Salerno i due giovani Maccarone e Benci, rispettivamente ex di Gubbio e Crotone.

In uscita il nome maggiormente indiziato a lasciare Torre del Grifo è quello di Gomez, ma l'offerta della Fiorentina per adesso è ritenuta bassa dalla dirigenza etnea, che chiede almeno uno o due milioni in più dei 7 proposti dai viola. Le parti non sono lontane e l'acquisto di Castro spinge ulteriormente Gomez a vestire la maglia gigliata. Pradè ha effettuato un sondaggio pure per Almiron, ma il “coccodrillo” ha dato risposta negativo, scegliendo di rimanere in Sicilia.

Altri player destinati a sfoltire l'organico sono quelli di Terracciano e Keko (prossimi alla cessione al Vicenza), Ricchiuti e Augustyn (forte e concreto l'interesse dell'Ascoli) e Catellani, per il quale la Ternana ha fatto più che un semplice sondaggio. Qualche novità in vista per quanto riguarda Antenuccci, visto che al momento la sua cessione non appare più cosi scontata.

La dirigenza e mister Maran puntano molto sull'attaccante molisano, adatto a ricoprire tutti ruoli del tridente nella mente del nuovo mister rossazzurro. Capitolo giovani:  dopo Fedato al Bari, la società etnea è pronta a girare un altro gioiellino, stavolta al Martina Franca, si tratta di Alessandro Provenzano, palermitano classe '91 che  ha ben figurato quest'anno nelle fila del Cosenza in serie D. 

Sullo stesso argomento