thumbnail Ciao,

Il presidente rossazzurro preferisce non fissare obiettivi in vista della prossima stagione, mentre Gasparin rivela: "Stiamo lavorando per il rinnovo di Barrientos, ma...".

"Stavolta non fisso alcun traguardo". Preferisce partire a fari spenti Nino Pulvirenti, che ieri ha presentato ufficialmente la sua creatura, il Catania 2012-13. "Nella scorsa stagione l’obiettivo era quello di raggiungere i 50 punti, ma abbiamo mollato quando stavamo per centrarlo. Il traguardo principale resta, comunque, la salvezza".

I rossazzurri partiranno ancora senza Maxi Lopez, finito alla Sampdoria. "Al Catania resta solo chi ha interesse a restare, e lui voleva un’altra squadra", il parere del presidente - come riportato da TuttoSport - che 'sistema' così l'argentino. I tifosi, comunque, non temano: il mercato non è chiuso. "Faremo ancora qualcosa, soprattutto in uscita. Poi, una volta sfoltito l’organico, lo puntelleremo con nuovi arrivi".

Gli fa eco l'ad Gasparin: "La cessione di Maxi Lopez è stata un’operazione importante, conclusa per un importo che equivale alla cifra pattuita col Milan per il riscatto, cioè 8,5 milioni di euro. La cessione dell’argentino non esclude l’arrivo di un altro attaccante, anche se sono rientrati Morimoto e Antenucci. Per quanto riguarda Barrientos e Marchese - continua il dirigente - la società sta lavorando per il rinnovo del contratto. Senza però sforare dai parametri economici che ci siamo fissati. Certo, con l’argentino siamo in posizione di debolezza, perché ha il contratto in scadenza nel 2013...".

Anche per Ciccio Lodi il prossimo sarà un anno importante, "dopo quello fantastico nel quale abbiamo affrontato tutti gli avversari a viso aperto. Le voci di mercato sul sottoscritto? Fanno piacere ma la società ha riposto in me tanta fiducia e non vuole cedermi. Sono felice di stare qui e se lo scorso anno ho fatto bene il merito è di tutta la squadra. Spero di ripetermi".

In conclusione, parla il tecnico Maran, che assicura: "Le sensazioni dei primi giorni di ritiro sono buone e il Catania venderà cara la pelle con tutti. Maxi Lopez? La cessione era nell’aria, ma per il sottoscritto non rappresenta un problema. Bergessio è un grande giocatore e Morimoto è una prima punta di qualità, che a Novara ha messo da parte ulteriore esperienza. Là davanti, al centro, mi sento coperto".

Sullo stesso argomento