thumbnail Ciao,

L'attaccante del Liverpool piace al figlio del presidente Berlusconi: alto, gran colpo di testa, Andy può essere l'alternativa di peso a Ibra. Robinho in partenza?

Il Milan studia Andy Carroll. Volere forse è troppo, ma i rossoneri sono seriamente interessati all’attaccante del Liverpool. Alto, fisico, possente, gran colpo di testa: l’alternativa di peso a Ibrahimovic, con cui non condivide però né la fantasia, né i piedi sapienti. Il primo passo deve essere ancora fatto: uno degli attaccanti rossoneri dovrà partire per far spazio all’inglese.

Andy è un pallino di uno dei figli del presidente Silvio Berlusconi, Peirsilvio: “Mi ricorda Ibra, mi piacerebbe avere uno così in squadra” aveva detto il rampollo qualche giorno fa. Più di una pazza idea  - scrive il 'Corriere dello sport' -  più di una voce da bar. L’operazione tuttavia non è semplice. Il Milan sarebbe pronto a chiedere il giocatore in prestito, il Liverpool però sarebbe glaciale di fronte a una proposta simile. Carroll è stato pagato 41 milioni di euro un anno fa: i Reds vorrebbero ricavare subito qualcosa dalla sua cessione.

La buona notizia? La squadra inglese avrebbe deciso di fare fuori il lungagnone, protagonista agli Europei con la sua nazionale. Il nuovo allenatore Brendan Rodgers punta tutto su Luis Suarez: vuole un calcio palla a terra, spettacolare, rapido. Non proprio l’ideale per l’ariete ex Newcastle. Se lo sgarbo del mancato riscatto di Alberto Aquilani da parte dei rossoneri sarà superato, le due società potrebbero iniziare perlomeno a trattare.

Incognita Milan. Chi sbolognare per fare spazio a Carroll? Fermo restando che Ibra – mal di pancia a parte – è intoccabile, nelle stesse condizioni dello svedese sono Pato, Cassano (un po’ di meno) e il giovane El Shaarawy. Chi potrebbe fare la valigia - suggerisce il 'Corriere' - invece è Robinho: venduto al prezzo giusto, può essere un affare.

Sullo stesso argomento