thumbnail Ciao,

L'allenatore spiega: "Con 34-35 giocatori si fa fatica, voglio lavorare con una squadra nella quale ogni giocatore si senta importante, bisogna capire chi verrà in ritiro".

Il tecnico del Palermo, Giuseppe Sannino, è intervenuto stasera ai microfoni di ‘Sportitalia’, nel corso dello ‘Speciale Calciomercato’, facendo un po’ il punto sul mercato dei rosanero, che molti tifosi accusano di essere nullo.

“Mercato fermo? È dovuto anche alle rose troppo numerose,
– ha spiegato Sannino – il primo compito delle società è quello di sfoltire le squadre. Il mercato però è lungo, fino al 31 agosto c’è tempo”.

L’ex allenatore del Siena si è poi espresso sulla cessione di Silvestre all’Inter, per la quale, dopo le visite mediche, manca solo l’annuncio ufficiale dei nerazzurri. “Silvestre è un calciatore importante – ha affermato – il Palermo è un club di primo piano ma è giusto lasciar partire il ragazzo di fronte all’offerta di una big come i nerazzurri”.

Sannino per il momento non si è sbilanciato sui nomi, ma i siciliani in un primo tempo penseranno esclusivamente a ridurre il proprio organico.

“Con 34-35 giocatori si fa fatica
, – ha affermato – voglio lavorare con una squadra nella quale ogni giocatore possa sentirsi importante. Bisogna capire quanti elementi verranno in ritiro, e Perinetti e Cattani sono al lavoro per sfoltire la rosa. Kurtic? Al momento fa parte della rosa del Palermo”.

Sullo stesso argomento