thumbnail Ciao,

La società nerazzurra ha praticamente definito l'accordo per il passaggio del portiere dell'Udinese ad Appiano Gentile. Resta in bilico il futuro di Julio Cesar.

A prescindere da quale sarà nei prossimi giorni il futuro di Julio Cesar, che potrebbe anche rescindere il contratto con la società nerazzurra, l'Inter ha praticamente definito l'accordo con l'Udinese per l'acquisto del numero uno friulano Samir Handanovic.

Lo sloveno arriverà ad Appiano Gentile per la cifra di 11 milioni di euro più la comprorietà di Faraoni, i cui rappresentanti sono al lavoro per discutere i dettagli del contratto che dovrà essere firmato con la società bianconera.

La conferma è arrivata dalle parole di Gino Pozzo: "In pratica manca solamente la firma, è stato raggiunto l'accordo tra la nostra società e l'Inter. Non posso però ancora dare l'ufficialità dell'affare". Alle quali hanno fatto seguito le dichiarazioni di Branca: "Handanovic? Parliamo quando abbiamo definito. Quando avremo questa possibilità lo faremo volentieri. Julio Cesar? Fa parte della nostra storia, affronteremo con calma tutto quanto".

Si aspettano maggiori dettagli sul contratto che legherà l'estremo difensore dell'Udinese al suo nuovo club - si parla di un quadriennale a due milioni di euro annui. Con Handanovic l'Inter si assicura uno dei migliori portieri d'Europa, sempre continuo, affidabile ed efficace nelle ultime stagioni. Lo sloveno è atteso domani a Milano per effettuare le visite mediche.

Resta delicata, a questo punto, la situazione di Julio Cesar. Il giocatore vuole rimanere in nerazzurro, Branca ha aperto alla possibilità di vederlo in ritiro alla ripresa delle attività, Moratti è stato molto più criptico sul suo futuro. Il brasiliano, con Handanovic alle porte, rappresenta sempre di più il passato

In serata sono arrivate anche le prime dichiarazioni di Handanovic: "Volevo andare in una grande squadra, ci sono arrivato e sono contento. Non so ancora quando comincerò, devo vedere alcune cose. L'Udinese? Devo ringraziare tutti, sono stato sei anni, avrò modo di salutare chi devo".

Sullo stesso argomento