thumbnail Ciao,

L'agente Fifa ha anche parlato del futuro dell'argentino Maxi Lopez, reduce dal prestito al Mila: "Piace a molte squadre, il mercato degli attaccanti è in continua evoluzione".

Il noto agente Fifa, Andrea D’Amico, intervenuto ieri notte negli studi di ‘Sportitalia’ al’interno dello ‘Speciale calciomercato’, ha parlato del futuro di alcuni dei suoi assistiti più noti, iniziando da Maxi Lopez, reduce dall'esperienza in prestito con il Milan. "Interessa a molte squadre - ha detto - il mercato degli attaccanti è in continua evoluzione".

Per quanto riguarda invece la punta Andrea Caracciolo, il procuratore non si sbilancia, anche se non smentisce l’ipotesi Siena. “Caracciolo è un  giocatore molto importante, che può fare ancora molto bene in Serie A. Il Siena? Il ds senese Antonelli è molto attivo in questi giorni…”.

Sul centrocampista del Novara, Marco Rigoni, ci sarebbero invece due club della massima Serie. “Marco è arrivato in Serie A molto tardi, ha fatto un campionato straordinario e merita la permanenza nella massima serie. In questo momento il Chievo è la società che ha fatto l'offerta che più si avvicina alle richieste del Novara, – ha rivelato D’Amico – mentre la Sampdoria prova ad abbassare il prezzo per la sua acquisizione”.

C’è spazio anche per una battuta sul laterale sinistro del Milan, Antonini. “Si parla sempre di un Milan alla ricerca di un esterno sinistro – ha osservato l’agente – ma ricordiamo che questo ragazzo conta già 100 presenze con la maglia rossonera e che ha più volte manifestato la volontà di restare a Milano”.

Infine un commento su quanto accaduto a Mimmo Criscito, raggiunto da un avviso di garanzia nel ritiro della Nazionale azzurra in seguito agli sviluppi delle indagini su Scommessopoli, e per questo costretto a rinunciare all’Europeo. “Mimmo è rimasto molto amareggiato da quello che è successo, – ha riferito D’Amico – l’avviso di garanzia non decretava alcun tipo di colpevolezza da parte del ragazzo”.

Sullo stesso argomento