thumbnail Ciao,

L'annuncio da parte del presidente del Bologna: l'operazione che porterà il belga a Milano è condizionata tuttavia alla possibile squalifica del giocatore per Bologna-Bari.

Mollato il contrattone di Lucio, lasciato libero di accasarsi alla Juventus come ormai sembra certo, l'Inter cerca di stringere i tempi per portarsi a casa il sostituto, individuato da tempo come partner di Walter Samuel nella difesa nerazzurra della prossima stagione.

Si tratta di Matias Silvestre, centrale del Palermo per il quale tuttavia Maurizio Zamparini non scende dalla valutazione di 8-10 milioni. Il club nerazzurro è sempre in pole, ma deve stringere i tempi, anche perchè la concorrenza sotto traccia del Milan non è mica scemata come ha cercato di ribadire ieri Adriano Galliani dopo l'annuncio del rinnovo di Thiago Silva.

Secondo la 'Gazzetta dello Sport', infatti, i rossoneri starebbero valutando bene la posizione di Philippe Mexes, che non dà piene garanzie ad Allegri, e nel caso di addio al francese ecco che l'argentino ex Catania sarebbe il perfetto innesto al fianco di Thiagone.

Dal canto suo, l'Inter è anche frenata dal 'rebus' Ranocchia, la cui situazione è tuttora estremamente incerta, alla luce della ribadita volontà del giocatore di avere più spazio rispetto all'ultima stagione, che gli ha visto perdere l'azzurro.

Intanto Branca ha praticamente definito l'acquisto di Gabi Mundingayi, 30enne diga di centrocampo il cui contratto con il Bologna scade tra 12 mesi. L'annuncio 'semi ufficiale' è stato dato ieri sera in tv dal presidente rossoblù Albano Guaraldi: "Per Mundigayi è tutto fatto, c'è già accordo con l'Inter. Aspettiamo solo di sapere le decisioni di Palazzi sui deferimenti. In cambio arriveranno soldi e contropartite". Il riferimento è al rischio relativo all'omessa denuncia per Bologna-Bari 0-4.

Sullo stesso argomento