thumbnail Ciao,

L'amministratore delegato del Milan è finito sul banco degli imputati da parte dei tifosi rossoneri, ma lui ribatte: "Anche io sono milanista e ora sto molto meglio".

Ancora una volta ad avere l’ultima parola in casa Milan è stato il presidente Silvio Berlusconi. Per sua decisione, come accaduto a gennaio per Pato, anche per Thiago Silva al Psg non se ne farà nulla. Il difensore brasiliano, come comunicato ufficialmente dal club di Via Turati, resterà in rossonero anche per la prossima stagione. Sulla graticola è finito così l’ad Adriano Galliani, che ha visto due operazioni importanti da lui condotte in prima persona svanire all’ultimo.

Il dirigente rossonero ha parlato telefonicamente della trattativa con i parigini  nel corso della trasmissione  ‘Azzurra Italia’. “Sto molto meglio grazie al presidente Berlusconi. – ha affermato – I tifosi milanisti sono contenti? Anche io sono milanista. Dovreste ringraziare Berlusconi, questo è un atto d'eroismo. Tenendo Thiago Silva il Milan perderà tanti soldi anche nel 2012. Soldi che metterà Silvio Berlusconi. Tante squadre vendono grandi giocatori che vanno verso l'estero”.

Galliani ribadisce però le sue convinzioni. “La logica e la ragione spingevano a fare questa operazione, – ha voluto sottolineare – il momento economico anche. È prevalso il cuore di Silvio Berlusconi, come diceva Balzac: il cuore ha ragioni che la ragione non conosce. Non sarebbe stata una follia”.

Ora c’è chi dice che ad essere sacrificato sarà Ibrahimovic, ma Galliani assicura: “Ibrahimovic? Rimane, certo che rimane”. Il dirigente rossonero altri interventi in entrata. “Non c'è mercato, siamo assolutamente stracoperti, abbiamo tutti i giocatori. – ha assicurato – Sono già arrivati dei calciatori, non saprei cosa dire se il tifoso del Milan si aspetta qualcosa d'altro oltre al fatto che si è tenuto Thiago”.

“Noi abbiamo una squadra formidabile, – ha sostenuto – una squadra che avrebbe vinto lo Scudetto anche quest'anno se non si fosse fatto male Thiago Silva. Abbiamo perso 8 punti senza di lui. Thiago Silva non ha mai chiesto di essere ceduto. Il procuratore lo capisco, ha perso una ricchissima provvigione, ma se ne farà una ragione”.

Infine una battuta su Rino Gattuso, che lascia i rossoneri e si accaserà probabilmente al Sion. “Gattuso al Sion? Chiedete a lui, – ha detto – perché poteva prolungare ma ha scelto diversamente e va rispettato”.

Sullo stesso argomento