thumbnail Ciao,

Marotta sembra convinto a far di tutto pur di riscattarlo, deciso ad accontentare Conte, il fautore del ritrovato Scudo. Ma Ghirardi ha dalla sua il pressing interista

Evitare le buste per volere di Antonio Conte. La Juventus si è decisa, Sebastian Giovinco dovrà tornare in bianconero. Oggi, infatti, previsto l'incontro tra i dirigenti juventini e quelli parmensi per la 'Formica Atomica', con l'Inter diretta interessata e prima concorrente per l'acquisto dell'attaccante azzurro.

Il tecnico di 'Madama' sta pressando la società: lo vuole a tutti i costi, ne farà un punto cardine della stagione tra Campionato e Champions league. Più remota, al momento, l'ipotesi che la Formica Atomica possa essere sistemata all'estero dopo l'eventuale riscatto, in presenza di una buona offerta.

"Il manuale del bravo agente prevede, in questi casi, di stare defilato in attesa di sapere con chi andare a discutere il contratto"
afferma l'agente Pasqualin, come evidenzia 'La Gazzetta dello Sport'.

Il significato? C'è, come detto, da capire quale sarà la squadra proprietaria di Giovinco dopo il 22 giugno. In caso di riscatto Juventus potrebbe rimanese seriamente a Torino, in caso di riscatto Parma l'affare seguente si costruirebbe con la società di Moratti.

Marotta sembra convinto a far di tutto pur di riscattarlo, deciso ad accontentare Conte, il fautore del ritrovato Scudo, tanto desiderato. Ma Ghirardi ha dalla sua il pressing interista, con 20 milioni o più che ballano sul tavolo della trattativa più calda in terra italica.

Sullo stesso argomento