thumbnail Ciao,

Galliani è rientrato in Italia, l'intesa non è stato raggiunta: Berlusconi, pressato dalla figlia Barbara e dai tifosi, potrebbe decidere di togliere dal mercato Thiago

Potrebbe esser stata l'opera di convincimento della figlia Barbara o il disperato appello dei tifosi rossoneri, fatto sta che in queste ore Silvio Berlusconi sta riflettendo attentamente sulla possibilità di trattenere Thiago Silva al Milan, respingendo così le lusinghe del Paris Saint Germain di Leonardo.

L'ipotesi di un colpo di scena trova riscontro anche nella scelta di Milan Channel, canale tematico ufficiale del club di via Turati, di mandare in onda una foto di Thiago Silva e Berlusconi, con su scritto "Presidente, noi la preghiamo: lo tenga!". Altro indizio è la diffusione dell'inno del Milan, che di solito precede un annuncio importante (in senso positivo) da parte della società.

Il Milan è da sempre molto attento all'aspetto della comunicazione a alla strategia mediatica. Nel corso degli anni, Milan Channel è stato spesso il veicolo scelto dal club di Via Turati per lasciar trapelare le proprie manovre di mercato. Qualunque segnale arrivi dall'emittente, insomma, è giusto registrarlo.



Adriano Galliani, al rientro in Italia, si è difeso dall'assalto dei giornalisti concedendo solo poche parole: "Vediamo, vediamo. Dobbiamo aspettare". E' dunque escluso che oggi possa esserci l'addio al difensore brasiliano: il Psg puntava ad annunciare l'acquisto di Thiago Silva proprio nel giorno in cui apre ufficialmente il calciomercato in Francia ma l'accordo non è ancora stato raggiunto.

Il nodo da sciogliere è quello della formula e della suddivisione dei circa 50 milioni offerti dal Psg tra parte variabile e bonus, ma come detto se dovesse arrivare il veto da parte di Berlusconi l'affare potrebbe saltare, così come accaduto a gennaio con l'operazione-Pato.

E' probabile che Galliani possa avere nelle prossime ore un colloquio decisivo con il presidente rossonero: c'è ancora molta incertezza sul da farsi, visto che la cessione di Thiago permetterebbe sì di sistemare il bilancio ma rischierebbe di provocare, oltre ad una dura reazione dei tifosi, anche un effetto domino nei calciatori, vista l'importanza della perdita di un giocatore fondamentale come il brasiliano.

Lo stesso Leonardo, intercettato dai giornalisti all'uscita dalla sede del Psg, ha confermato i dubbi: "Con Galliani continuiamo a parlare. La trattativa è ancora aperta, ma questa situazione non dovrebbe durare a lungo. Ci sono ancora molte cose da limare, il Milan non ha ancora deciso se vendere il giocatore, per questo potremmo anche rinunciare all'acquisto di Thiago Silva".

Sullo stesso argomento