thumbnail Ciao,

L'ex dirigente viola garantirebbe esperienza e professionalità da A. Con Antonelli nome sempre caldo, da Torino giunge la notizia dell'ingresso in società di Massimo Bava.

Dopo un campionato di Serie B dominato per lunghi tratti, confermando le profezie di inizio stagione che volevano il Torino promosso sicuro, e un primato in cassifica - insieme al Pescara - che ormai è storia, la dirigenza piemontese si trova ora a pianificare la prossima stagione, consapevole del fatto che la massima serie sia tutt'altra storia rispetto alla cadetteria. Come evitare di ritrovarsi nuovamente a fare le valigie per tornare nella fanghiglia melmosa della B?

Il Toro vuole pensare in grande questa volta: gli errori commessi in passato da Cairo sono ormai storia e sono serviti senz'altro di lezione. Per creare una squadra da A, e che magari possa anche strizzare l'occhio alle competizioni europee, serve un dirigente da A, uno che si sappia muovere con maestria tra le sottili pieghe del calcio, che sappia scovare giovani talenti prima degli squadroni, e che sappia anche lanciarli nel calcio che conta. Chi meglio di Pantaleo Corvino potrebbe fare tutto ciò?

Dal quotidiano torinese 'Tuttosport' è questa la voce che rimbalza. L'ex Dirigente della Fiorentina, sganciatosi dai viola dopo una stagione che definire deludente equivale ad usare un eufemismo, porterebbe l'esperienza necessaria ad evitare un'esistenza nomade al club di Cairo, garantendo ai granata un 'posto fisso' in Serie A. L'inserimento di Corvino potrebbe avvenire in maniera indolore, vista l'amicizia che lo lega al tecnico Ventura e all'attuale ds Petrachi, il quale comunque non risulta in discussione, al pari del direttore generale Comi.

Già in passato infatti Petrachi aveva diviso la poltrona con un altro dirigente 'ingombrante', quel Rino Foschi ora sul piede di partenza da Padova. Eventuali frizioni potrebbero comunque essere evitate suddividendo i compiti di mercato, anche perchè l'attuale ds granata ha dimostrato di saper lavorare comunque bene fino ad adesso.

Se la voce Corvino, per appeal e carisma, al momento resta comunque il sogno, all'ex dirigente viola esistono delle alternative comunque valide. Dopo il sondaggio su Lo Monaco, destinato però al Genoa, meno complicato sembrerebbe l'arrivo di Antonelli, già noto in casa granata. Senza dimenticare che al Toro un ottimo rinforzo in sede è già arrivato: l'attuale ad del Cuneo, club che aspira alla promozione in Prima Divisione, Massimo Bava, avrebbe infatti già raggiunto un accordo con Cairo fino al 2014 come responsabile del vivaio granata. Se il buon giorno si vede dal mattino...

Sullo stesso argomento