thumbnail Ciao,

"E' stata ottima l’intuizione di Galliani. Ha pensato che Sulley oltre alle qualità avesse grande motivazioni e queste hanno fatto la differenza", ha detto Pastorello.

All'Inter non è riuscito a trovare una sua dimensione, alternando prestazioni buone ad altre deludenti, nelle comunque non tante occasioni in cui ha potuto mettersi in mostra, così a gennaio è balzato sull'altra sponda, quella rossonera del Milan e qui Sulley Muntari è diventato subito protagonista, partendo molto spesso titolare e mettendosi in luce con prestazioni e anche goal importanti.

Ora per lui è prossimo il rinnovo del contratto, come ha spiegato ai microfoni di MilanNews.it l'agente Federico Pastorello.

"Il Milan e Muntari continueranno insieme - ha detto Pastorello - Il rinnovo è praticamente una formalità e non ci saranno problemi. Il ragazzo ha avuto modo di sentire il dottor Galliani prima delle fine del campionato, perciò ci sono le rassicurazioni del caso".

Dopo le prestazioni altalenanti all'Inter, in rossonero Muntari ha trovato continuità di rendimento e si è dimostrato un acquisto di qualità, visti anche alcuni suoi goal importanti messi a segno... "Quando ho avuto il mandato a vendere il giocatore mi sono attivato per cercare delle soluzioni - ha spiegato l'agente - Parlando col ragazzo abbiamo percepito quant’era la sua voglia di fare esperienza e prendersi delle soddisfazioni dopo i problemi vissuti con l’Inter. Sotto questo punto di vista è stata ottima l’intuizione di Galliani che si è reso conto della bontà dell’opportunità che poteva capitargli. Ha pensato che Sulley oltre alle qualità avesse grande motivazioni e queste hanno fatto la differenza".

Di Muntari è stato il 'goal dell'anno', non tanto per la spettacolarità della realizzazione quanto per le polemiche che ha suscitato: quel 'goal fantasma' segnato alla Juventus e non convalidato dalla terna arbitrale. "Intanto c’è da dire che ha portato freschezza alla squadra e fatto dei goal - ha detto ancora Pastorello - Poi quello contro la Juve è vero che a suo modo lo ha reso ancora più famoso, poteva essere decisivo ai fini del campionato ma queste cose non le sapremo mai. Sicuramente il fatto che sia stato lui a segnare ha dato in ogni modo soddisfazione alla dirigenza rossonera per l’intuizione di mercato".

Prestazioni che hanno convinto la società rossonera a confermare in rosa Muntari, per Pastorello la firma sul nuovo contratto, che dovrebbe essere per due stagioni, è ormai prossimo, solo una formalità.

Sullo stesso argomento