thumbnail Ciao,

Il serbo sicuro: "Sto recuperando dall'infortunio, e già cammino senza una stampella. Il primo luglio sarò a disposizione dell'Inter, ho altri due anni di contratto".

Dieci stagioni in nerazzurro è l'obiettivo, poi in futuro, chissà. Deki Stankovic sarà ancora un giocatore dell'Inter, di cui è una delle bandiere più importanti, sopratutto ora che si è consumato l'addio del silenzioso Ivan Ramiro Cordoba.

"Io in America? Ne ho sentito parlare, ma ci tengo a smentire: non c'è nulla" ha affermato il serbo a 'Blicsport'. Il cclo di rinascita è iniziato, ma si ripartirà anche con le vecchie glorie: "Sto recuperando dall'infortunio, e già cammino senza una stampella. Il primo luglio sarò a disposizione dell'Inter, ho altri due anni di contratto".

Con mister Stramaccioni si riprenderà da dove iniziato: "Una grande persona, e nonostante sia molto giovane ha già un'idea chiara, sa cosa vuole dalla squadra. Il presidente Moratti è disposto ad investire seriamente per rinnovare la squadra. Ho sentito che si pensa all'acquisto di due o tre grandi calciatori".

Il mercato, intanto, continua senza sosta. Ieri c'è stato l'incontro con i dirigenti del Palermo per Silvestre, mentre dal Chievo tornerà Andreolli. In caso di arrivo del centrale isolano, partirà Chivu. Ieri è stato visionato Paulinho, centrocampista del Corinthians.

In Copa Libertadores il brasiliano è stato decisivo siglando il goal qualificazione alle semifinali con un colpo di testa a due minuti dalla fine. Gli osservatori nerazzurri hanno preso nota. Nota positiva, vista la rete decisiva e l'ottima prova generale.

Sullo stesso argomento