thumbnail Ciao,

Il ds giallorosso Sabatini è stato fino a ieri a Lisbona per cercare di chiudere col centrale portoghese: sul piatto 10 milioni ed un accordo verbale col giocatore.

Giorni caldi in casa Roma. Prima l'addio di Luis Enrique, poi l'imminente approdo di Montella. In mezzo il mercato, sempre in fermento e adesso più che mai attivo con il direttore sportivo Walter Sabatini impegnato a costruire una squadra competitiva per la prossima stagione. Le prime mosse sono in difesa ed è per questo che il ds giallorosso è volato ieri a Lisbona con un obiettivo: Rolando, possente centrale del Porto e della nazionale lusitana.

"Costa troppo per l'Italia", aveva detto il suo agente fino a qualche settimana fa. Le voci che rimbalzano dal Portogallo, però, sono totalmente contrastanti. Sembra infatti che Sabatini abbia messo sul piatto 10 milioni di euro e si sia già accordato verbalmente con Rolando, adesso in ritiro con la Seleccion a Lisbona, che non disdegnerebbe affatto la destinazione giallorossa.

A far trapelare la notizia è stato il quotidiano portoghese 'A Bola', che vedrebbe la Roma interessata anche ad un altro centrale militante nella Superliga. Stiamo parlando di Ezequiel Garay, difensore centrale argentino in forza al Benfica.

Il 25enne scuola Real Madrid potrebbe restare in caldo nei piani di Sabatini qualora la trattativa di Rolando non andasse a buon fine. Ma non è detto che nella capitale non arrivino entrambi, magari, soprattutto per Garay, con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Sullo stesso argomento