thumbnail Ciao,

Goal.com ha appreso che il Manchester City, contrariamente a quanto si dice, non è interessato all'acquisto di Ibrahimovic. Piacciono Van Persie ed Edinson Cavani.

Nei giorni scorsi è scoppiato il caso Ibrahimovic . Secondo alcuni giornali lo svedese avrebbe un pessimo rapporto con l’allenatore Massimiliano Allegri ed avrebbe chiesto di andare via dal Milan. La notizia, immediatamente smentita dal club di via Turati, ha creato però rumore scatenando voci di mercato incontrollate.

Il centravanti rossonero sarebbe finito, sempre secondo i media, nel mirino di tante squadre tra le quali spiccherebbe il Manchester City di Roberto Mancini. Il club fresco vincitore della Premier League sarebbe uno dei pochi club in grado di spendere cifre importanti per strappare Ibrahimovic al Milan e rafforzare ulteriormente il proprio reparto offensivo.

Ma Goal.com ha scoperto  che nelle reali intenzioni del City, non rientra Ibra. Lo svedese è sempre stato un pallino di Roberto Mancini ed è altrettanto vero che 18 mesi fa l’allenatore italiano aveva pensato all'ipotesi di prenderlo. Ma le cose sono cambiate radicalmente da allora. Lo svedese è uscito dai radar del City ed il club di Mancini punta sì ad un attaccante, ma gli obiettivi sono altri.

Il primo è sicuramente Robie Van Persie che è attualmente in cima ai desideri di Roberto Mancini. L’olandese che non rinnoverà con l’Arsenal è l’obbiettivo principale per il reparto offensivo. Il tecnico italiano lo vorrebbe nella sua squadra la prossima stagione per rendere il City competitivo anche in Champions, dove quest’anno è uscito addirittura ai gironi per merito del Napoli.

La seconda opzione del City sarebbe Edison Cavani. L’uruguaiano in rotta con i partenopei sembra indirizzato alla Juve ma il tecnico di Jesi è convinto di poter battere la concorrenza bianconera se dovesse fallire l’assalto a Van Persie. Un altro dei motivi per cui Ibrahimovic non rientra nei piani del City, oltre al suo stipendio altissimo, è l’età.

Il nuovo piano dello sceicco Mansour è di investire in giocatori di talento ma più giovani di Ibrhiamovic, che il prossimo ottobre compirà 31 anni. Per questo interessano più Cavani e Van Persie che Ibra. Nonostante la grande disponibilità economica Mansour vuole puntare su giocatori più giovani del campione svedese e soprattutto non vorrebbe comprare più di due campioni questa estate.

Perché è vero che le risorse dello sceicco sono notevoli, ma con il Fair Play finanziario il City non si può permettere di esagerare con cifre folli. Da qui l’idea di ringiovanire la squadra puntando però sempre su giocatori di livello. Per questo l’idea Ibrahimovic non è attuabile, il Manchester City apprezza lo svedese ma non pensa di strapparlo al Milan.

Segui Vittorio Campanile su

Sullo stesso argomento