thumbnail Ciao,

La Florio è anche il procuratore di Andrea Dossena: "A bocce ferme, si discuterà col presidente De Laurentiis e credo non ci saranno problemi"

Destino rossonero per El Shaarawy, ancora incerto per Dossena. Roberto La Florio, procuratore del piccolo 'Faraone' del Milan e dell'esterno mancino del Napoli, ha fatto il punto sulla situazione dei suoi due principali assistiti ai microfoni di Sky Sport24.

Si parte dall'attaccante del club di via Turati: "El Shaarawy poteva partire a gennaio? Credo sia stata più una cosa mediatica che altro, con Galliani si è parlato chiaro già a luglio e lui aveva già un progetto chiaro per questo ragazzo. C'è un disegno per El Shaarawy e mi auguro che lui risponda alle attese. Il calciatore non ha sentito il salto dalla Serie B alla massima serie, la sua migliore caratteristica è quella di estraniarsi dal resto. Ha questa capacità di metabolizzare velocemente le responsabilità".

El Shaarawy chiuderà la stagione tornando ad indossare l'azzurro dell'Under 21: "Ha ricevuto una chiamata da Ciro Ferrara e farà parte della comitiva che giocherà il 4 giugno. A lui ha fatto piacere, ci tiene tantissimo alla Nazionale".

Per quanto riguarda Dossena, La Florio crede che il laterale resterà a Napoli, anche se la sua situazione sarà da approfondire: "Per lui è un po' presto, quest'anno quando è stato chiamato in causa ha disputato delle ottime gare. Ora il Napoli è concentrato sulla finale di Coppa Italia. Successivamente, a bocce ferme, si discuterà col presidente e credo non ci saranno problemi. Ha un contratto col Napoli fino a giugno 2014".

Sullo stesso argomento